Vite da NBA: sesso, droga e pick’n’roll

Vite da NBA: sesso, droga e pick’n’roll

  Sappiamo tutti che un requisito importante, se non addirittura indispensabile per diventare un giocatore in EnBiEi, prima ancora di saper giocare a basket, è avere un animo da Bad boy. Eh si! E purtroppo l’NBA ormai lo sa’. Se vuoi quel determinato giocatore, ti devi prendere tutto il pacchetto. “Puoi togliere il ragazzo dal ghetto ma non il ghetto dal ragazzo” diceva un antico proverbio veneto. Più o meno. Chiaramente non voglio generalizzare, dico solo che tanti giocatori che calcano o hanno calcato i parquet, avevano la tendenza a cercare di mantenere un equilibrio tra la media punti partita e la media denunce. La cosa che ne ha fregati di più, rimane comunque il fatto di non riuscire proprio a separarsi dal ‘ferro’. No, non il canestro. Parlo di armi. Delonte (Far) West per esempio, fermato per accesso di velocità nel 2009, era stato trovato all’epoca con una Beretta, una Ruger 457 (in una fondina attaccata alla gamba) e ovviamente anche un fucile, nascosto in una custodia da chitarra. Tutto rigorosamente carico e pronto all’uso, lui compreso. Ah scusate, e viaggiava in moto eh!   Bill Russuel nel 2013, tentò con molta nonchalance di imbarcarsi su un aereo, portandosi nel bagaglio a mano una Calibro 38, caricata con sei colpi. E pensare che a me viene l’ansia quando mi dimentico dentro la borsa la bottiglietta di acqua e ho paura mi costringano a berla tutta prima di passare i controlli.   E Arenas?! Incriminato per aver nascosto delle pistole nel suo armadietto a Washington e per aver minacciato Crittenton di sparargli in faccia e incendiargli il SUV (che is the new ‘Chiamo mio cugino’). Il tutto pare fosse partito dal fatto che Crittenton aveva perso $ 1100 durante una partita a carte contro Javale McGee. Purtroppo come sia andata veramente la faccenda solo loro lo sanno. Quello che però tutti vorremmo sapere di questa storia è: come ha fatto JaVale a vincere una partita di carte? Giocavano a Uno? A soldi poi? Allen (Awww) Iverson fermato nel ’97 e accusato per eccesso di velocità. Accusa che poi si sommò a quella di aggressione, di possesso d’armi non registrate, di possesso di droga, di violenze domestiche, di mancato pagamento alla moglie degli 8000 dollari mensili per gli alimenti (dieta a base di lingotti d’oro probabilmente), di rapimento dei figli, di rapimento dei Marò, dell’effetto serra e della fame nel mondo… e avanti cosi. Quanto ci manca però… Ma passiamo ad un altro che di illegalità ne sa’ a pacchi: Deshawn Stevenson. E non sto parlando del suo tatuaggio con la faccia di Abrham Lincoln sul collo (già quello da ergastolo per come la vedo io), no dico proprio il fatto che nel 2006 abbia sparato alle gambe di un uomo con il quale stava avendo una discussione, ‘un po’ accesa’ davanti a casa.. Esticazzi. Beh in ogni caso, questa ‘illegalità’ non è nulla se paragonata al fatto che sempre il nostro DeShawn ha fatto installare nella sua cucina di casa, un bancomat. Si cazzo, un bancomat! Perché? ‘Perché così i miei amici possono tranquillamente prelevare prima di uscire a far serata!’ Ah beh allora ok. Ci sta dai. Per niente strano. Ad ogni prelievo lui comunque si becca $ 4,5 di commissione. Posso non commentare? Grazie.   Stephon Marbury, per chi se lo ricorda, aveva creato una sua linea di ‘sneakers da poveracci’, ovvero per tutti quelli che, come lui da giovane, non potevano permettersi scarpe da 200 e passa dollari. Si è beccato così il premio di ‘Bravo ragazzo del basket’ e per festeggiare questa onorificenza è andato a spaccarsi ammerda. Ovviamente è stato fermato mentre tornava a casa, ubriaco marcio. Grosse pacche sulle spalle per lui quindi!   Rober Swift. Avete presente? Vi metto una foto va’.

thebiglead.com
Ecco lui, è stato arrestato per rapina a mano armata in un’abitazione. Si lui. Boh! Io me lo sarei aspettato da uno con la faccia di Metta, ma non uno con la faccia di chi è appena uscito da una convention per fan di Star Wars. E invece…   Basta ragazzi! Meglio che mi fermi qua per oggi, perché mi sta salendo un’insensata voglia di uscire e andare a comprarmi una pistola.                  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy