Che novità nella NCAA! Agenti e ritorno post-draft

Che novità nella NCAA! Agenti e ritorno post-draft

“Rivoluzione copernicana” nel basket collegiale.

di Ario Rossi

Grandissimi cambiamenti nel basket collegiale americano. I migliori prospetti NCAA (ma anche High School) potranno avere agenti, ma solo quelli scelti dall’organizzazione NCAA.

Altro grande cambiamento riguarda i giovani che non vengono scelti tra i 60 del draft NBA: se i giocatori che hanno partecipato alla draft combine finiscono undrafted, avranno l’opportunità di tornare un altro anno al college, se lo desiderano.

Dopo gli scandali che hanno colpito il mondo universitario negli ultimi anni — corsi di laurea fasulli per mantenere in corso gli studenti/atleti, corruzione, festini con le migliori escort, pagamenti “sotto banco” di talenti reclutati dalla high school — e per rispondere alle pressioni che vogliono far sparire la regola degli one-and-done che vincola i migliori prospetti a giocare una stagione all’università, la NCAA ha deciso di adottare queste nuove regole.

Vediamo se basterà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy