Jerome Allen nei guai: $300k di tangenti a Penn, rischia il carcere

Jerome Allen nei guai: $300k di tangenti a Penn, rischia il carcere

L’ex Udine ha ricevuto 300 mila dollari di tangenti ai tempi in cui allenava in NCAA a Penn.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Guai in arrivo per Jerome Allen. 

L’ex playmaker di Udine, Napoli, Roma e Veroli, ha ammesso alla polizia americana di aver ricevuto tangenti per circa 300.000 dollari.

Il fatto risalirebbe al 2014, anno in cui Allen era allenatore di Penn University.

L’ex playmaker, ha ricevuto 300 mila dollari di tangenti da parte di Morris Esformes, milionario americano. Le tangenti servivano per fare arrivare il figlio in prima squadra al College, sebbene non fosse all’altezza. Allen ha anche ammesso che Esformes lo “viziava” con trasferte in hotel di lusso, limousine e partite dei Miami Heat.

Secondo la legge americana, Jerome Allen rischia ora 10 anni di carcere, anche se è probabile che la pena sia meno dura grazie alla sua testimonianza. Testimonianza avvenuta nel processo che vede coinvolto Esformes riguardo lo scandalo Medicare and Medicaid.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy