L’NBA Mock Draft 2017 di Basketinside.com

L’NBA Mock Draft 2017 di Basketinside.com

Il Mock Draft di Basketinside.com, dove proviamo a predire l’ordine di chiamata per i migliori prospetti del panorama NCAA ed europeo

Un semplice clic sul nome del giocatore vi porterà alla sua scheda, dove ne abbiamo analizzato pregi e difetti. L’NBA Mock Draft 2017 e le schede dei giocatori sono in costante aggiornamento.

1. Markelle Fultz
PG/SG | Washington Huskies | Fr.

Boston e Philadelphia si sono scambiate le pick del primo giro, ma la posizione del prodotto di Washington non cambia. Fultz è il miglior giocatore di questo draft, in grado di contribuire da subito e di esplorare il proprio potenziale col tempo. La duttilità tra i due ruoli di guardia rende particolarmente interessante il suo inserimento nel giovane nucleo dei Sixers, con Ben Simmons a condividere gli oneri di playmaking.

2. Lonzo Ball
PG | UCLA Bruins | Fr.

Con Fultz scelto alla numero 1, è inevitabile che la seconda chiamata sia riservata a Lonzo, tanto più che lui stesso ha dichiarato di gradire (solo) la destinazione losangelina. Ai Lakers farebbe comodo vista la carenza di playmaking che D’Angelo Russell non riesce a colmare.

3. Josh Jackson
SF | Kansas Jayhawks | Fr.

Che i Celtics tengano la scelta per sé o la inseriscano in un pacchetto da scambiare con un All Star, come suggeriscono numerosi rumors, il terzo gradino del podio sembra appartenere all’ala in uscita da Kansas. Difesa, atletismo, energia: i pregi sono abbastanza da far dimenticare i dubbi sulla personalità.

sunslogo_124. Jayson Tatum
SF | Duke Blue Devils | Fr.

I Suns sono una squadra in piena ricostruzione, con la sola certezza di Devin Booker in qualità di leader. Phoenix necessita di un’infusione di talento: se serve un realizzatore NBA-ready, col prodotto di Duke si va a colpo sicuro.

New-Sacramento-Kings-Logo-2016-175. De’Aaron Fox
PG | Kentucky Wildcats | Fr.

Lavori in corso a Sacramento dopo la rinuncia a Cousins, con un roster pieno di falle e poche fiches per ripartire. Fox è un portatore di palla dotato di grande energia e fiducia nei propri mezzi; la mentalità sembra quella giusta per una squadra in cerca di punti di riferimento.

6. Malik Monk
SG | Kentucky Wildcats | Fr.

Orlando è giovane, ha talento, ma pochi punti nelle mani. Monk, ottimo atleta e tiratore d’eccezione, può essere la meridiana di un roster che ha perso la bussola dopo il fallimentare mercato della scorsa stagione.

7. Jonathan Isaac
SF/PF | Florida State Seminoles | Fr.

L’airone da Florida State ha ancora un po’ di strada da fare per affermarsi tra i pro, e a Minnesota hanno una certa fretta dopo la deludente stagione 2017. Se confermassero la fiducia a Dunn e Rubio, però, Isaac diventerebbe un’aggiunta fondamentale nello scacchiere di Tom Thibodeau.

8. NYKNICKS_Logo-FinalDennis Smith Jr.
PG | North Carolina State Wolfpack | Fr.

Come tutti sanno, essere scelti al draft dalla squadra padrone di casa, i Knicks, non è mai facile (chiedete al povero Kristaps…). Inoltre i rapporti tra la dirigenza e i giocatori sono spesso tesi. Fallito l’esperimento Derrick Rose, la scelta di una point guard con molto potenziale come Smith potrebbe rivelarsi azzeccata e forse addirittura accontentare il pubblico.

dallas-logo-piccolo19. Lauri Markkanen
C | Arizona Wildcats | Fr.

Il prossima sarà, con tutta probabilità, l’ultimo anno da professionista di Dirk Nowitzki. Quale miglior momento per i Mavericks per assicurarsi l’erede tecnico del tedesco? Markkanen ha il potenziale per rivoluzionare il concetto di lungo tiratore oltre i limiti già posti da Dirk a suo tempo, e a Dallas possono aspettarlo con pazienza.

New-Sacramento-Kings-Logo-2016-1710. Zach Collins
PF/C | Gonzaga Bulldogs | Fr.

I Kings hanno a disposizione due pick in top 10, da distribuire probabilmente tra un esterno e un interno. Ipotizzando la chiamata di Tatum alla 5, resta da scegliere il lungo: il più talentuoso a questo punto del draft è certamente Zach Collins. Non offre grandi sicurezze, ma il freshman ha un potenziale molto ampio – a Sacramento serve come il pane.

11. Frank Ntilikina
PG | Strasbourg | INTL. 1998

Uno dei mistery men che gravitano in zona lottery, Ntilikina fa gola a molti per la fisionomia da giocatore all-around. Con un roster solido e la certezza Kemba Walker, Charlotte potrebbe scommettere sul francese, con l’idea di formarsi in casa una guardia titolare per gli anni a venire.

12. Justin Jackson
SF | North Carolina Tar Heels | Jr.

I Pistons hanno disputato una stagione sotto le aspettative; ecco perché necessitano di un giocatore che possa contribuire da subito alla causa. Justin Jackson arriva da tre intensi anni ai Tar Heels e, anche se possiede meno potenziale di altri che sono più giovani di lui, può essere un fattore già dalle prime partite.

13. Jarrett Allen
C | Texas Longhorns | Fr.

I Nuggets hanno sfiorato i playoff imbastendo la squadra con poche idee. Una di queste è Nikola Jokic. Visto anche il pronosticabile addio di Gallinari, puntellare il front-court con un lungo dalle caratteristiche complementari a quelle del serbo potrebbe rivelarsi una strategia vincente.

miami-heat-logo14. Terrance Ferguson
SG | Adelaide 36ers | INTL. 1998

Partita da ultima della classe, Miami è migliorata di partita in partita fino a sfiorare i playoff. L’ossatura della squadra c’è, salvo trade importanti, per cui è saggio accaparrarsi il miglior talento disponibile. Ferguson è un’autentica scommessa, vista la sua scelta di giocare in Australia, ma il potenziale da 3&D porta il marchio della steal.

trail-blazers-pinwheel-1b95471ef0df7c8515. TJ Leaf
PF | UCLA Bruins | Fr.

Freshman dei miracoli in coppia con Lonzo Ball a UCLA, Leaf è un lungo moderno con movenze fluide e buone mani. Il suo stile potrebbe adattarsi bene al moto perpetuo dei Trail Blazers, magari in duo col più statico Nurkic; in Oregon cercano disperatamente una terza minaccia da affiancare a Lillard e McCollum.

16. Luke Kennard
SG | Duke Blue Devils | So.

Diverse squadre con pick a metà del primo giro hanno messo gli occhi su Kennard, che ha classe e capacità di contribuire da subito. Ai Bulls servono entrambe e potrebbero anticipare le concorrenti ai margini della lottery.

Milwaukee-Bucks-New-Logos-2015-2016-feat.png17. Justin Patton
C | Creighton Bluejays | Fr.

Al frontcourt dei Bucks manca un punto di riferimento. In attesa dello sviluppo di Thon Maker il lungo da Creighton è un buon nome su cui puntare, ma deve crescere per offrire a coach Kidd l’aiuto che cerca in difesa e a rimbalzo.

18. John Collins
PF | Wake Forest Demon Deacons | So.

Se Paul George rimarrà a Indianapolis, i Pacers dovranno provare a costruire uno scenario interessante intorno a lui e Myles Turner. John Collins è un giocatore vecchio stampo ma di sicuro talento.

19. Bam Adebayo
PF/C | Kentucky Wildcats | Fr.

Leggermente sottodimensionato per il ruolo, il freshman dei Wildcats compensa con atletismo e istinti da lottatore nel pitturato. Un prospetto utile nel roster di qualsiasi squadra operaia, come gli Hawks.

trail-blazers-pinwheel-1b95471ef0df7c8520. Harry Giles
C | Duke Blue Devils | Fr.

Da prospetto top 5 ai margini della zona lottery e ancora più in basso, il futuro di Giles in NBA dipenderà dal suo stato di salute. Il lento recupero dagli infortuni alle ginocchia non gli ha permesso di mettersi in mostra a Duke, ma a Portland stanno pensando di scommettere su di lui.

thunder-logo21. OG Anunoby
SF/PF | Indiana Hoosiers | So.

Come Giles, anche le quotazioni di Anunoby sono scese a causa di guai fisici. Secondo alcune voci i Thunder vorrebbero muoversi sul mercato per ottenere una trade-up; se invece rimanessero alla 21, potrebbero scegliere la versatilità e il potenziale difensivo del sophomore da Indiana.

Brooklyn-Nets-Logo-psd8205322. Donovan Mitchell
SG | Louisville Cardinals | So.

La guardia dei Cardinals è partita piano, ma sta scalando rapidamente i mock draft. Per i Nets sarebbe un affare assoldarlo alla 22 come miglior giocatore disponibile; una sicurezza, seppure coi suoi limiti.

23. Ike Anigbogu
C| UCLA Bruins | Fr.

Il centro di UCLA è stato messo in ombra dai compagni Ball e Leaf, ma è un prospetto interessante nonostante l’incognita dei pochi minuti giocati. Ai Raptors porterebbe energia e atletismo ad un frontcourt talvolta in difficoltà; se Lowry lasciasse il Canada, ci sarebbe anche la pazienza per aspettare il suo sviluppo.

JAZZ1617-Logo-Secondary24. Caleb Swanigan
PF/C | Purdue Boilermakers | So.

Il lungo di Purdue piace anche a Raptors, Spurs e Lakers. Considerato uno dei prospetti più NBA-ready, i Jazz potrebbero selezionarlo come alternativa a Trey Lyles per impensierire le difese avversarie anche nei pressi del canestro.

25. Dwayne Bacon
SF | Florida State Seminoles | So.

Non tutti i mock draft sono concordi nel collocare l’esterno dei Seminoles al primo giro. Con un piccolo rischio i Magic si porterebbero a casa un atleta degno degli standard NBA, lavorando in palestra per renderlo più efficace dal perimetro.

trail-blazers-pinwheel-1b95471ef0df7c8526. PJ Dozier
SG |South Carolina Gamecocks | So.

Tra gli esterni, i Blazers cercano un rinforzo dalla panchina per limitare il minutaggio di Lillard e McCollum. Dozier è una guardia solida, fisicamente pronta, in grado di coprire gli spot di 1 e 2. L’alternativa porta il nome di Jawun Evans.

Brooklyn-Nets-Logo-psd8205327. Isaiah Hartenstein
PF/C | Zalgiris | INTL. 1998

Molte voci avvicinano il tedesco (ma di natali americani) a Brooklyn, che avrebbero poco da perdere in caso il lungo dello Zalgiris si rivelasse più Darko che Dirk.

28. Ivan Rabb
PF | California Golden Bears | So.

Quotazioni in calo per il lungo in uscita da Berkeley, i cui margini di crescita non entusiasmano gli scout. Qualora i Lakers decidessero di rimodellare la squadra in estate, affidando le chiavi a Lonzo Ball, con Rabb aggiungerebbero una solida pedina per puntellare il reparto lunghi.

29. Jawun Evans
PG | Oklahoma State Sooners | So.

Cercasi il successore di Tony Parker disperatamente. Questo il ritornello in casa Spurs, che infatti sono stati accostati a free agent come Chris Paul e Kyle Lowry. Con l’opzione Evans ne crescerebbero uno in casa, come abitudine di coach Pop, sperando che uno tra lui e Dejuonte Murray guadagni lo starting five.

JAZZ1617-Logo-Secondary30. Sindarius Thornwell
SG | South Carolina Gamecocks | Sr.

Difficile prevedere piazza migliore di questa per l’eroe della March Madness. Le qualità che lo rendevano una minaccia coi Gamecocks si trasferiranno con fatica tra i professionisti, ma in un team quadrato come i Jazz potrebbe dire comunque la sua.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy