L’NBA Mock Draft 2016 di Basketinside.com

L’NBA Mock Draft 2016 di Basketinside.com

Il Mock Draft di Basketinside.com, dove proviamo a predire l’ordine di chiamata per i migliori prospetti del panorama NCAA ed europeo.

Commenta per primo!

Un semplice clic sul nome del giocatore vi porterà alla sua scheda, dove ne abbiamo analizzato pregi e difetti. Per tutti gli scouting report redatti, clicca qui. L’NBA Mock Draft 2016 e le schede dei giocatori sono in costante aggiornamento.

1. Ben Simmons
SF | Louisiana State Tigers | FR.

Praticamente è ufficiale: Ben Simmons sarà la prima scelta assoluta del Draft 2016. I 76ers pescano il giocatore più talentuoso, sperando di aver trovato finalmente il pezzo in grado di spostare gli equilibri in Pennsylvania. Visione di gioco fuori dal comune e le doti atletiche adatte per giocare in campo aperto, Philadelphia si fiderà di lui e proverà a costruirgli un tiro presentabile. Non è realistico al momento fare previsioni sul futuro del giovane australiano, ma da qui a cinque anni lo vediamo già inserito tra gli All-Stars NBA: di prospetti così ne nascono uno ogni dieci anni, ed è per questo che, tiro da tre o meno, è stato impossibile saltare l’ex Louisiana State, sul quale coach Brown e soci avevano già optato dopo l’annuncio dell’ordine di scelta, secondo fonti certe.

 

2. Brandon Ingram
SF | Duke Blue Devils | FR.

Premio di consolazione di quelli importanti per i Lakers, con Ingram che arriva in California per prendersi le chiavi dell’attacco gialloviola. L’ex Blue Devil è un giocatore moderno, dall’eccellente stazza e dalla spiccata versatilità su entrambi i lati del campo, ma soprattutto possiede quel tiro da tre tanto caro ad una Lega che cerca, oggi più che mai, spaziature importanti che possano mettere nelle migliori condizioni gli atletoni che la popolano. A meno di clamorose sorprese, ecco che il giovane della North Carolina andrebbe a formare un duo interessantissimo con il tanto criticato quanto talentuoso rookie D’Angelo Russell, anche lui seconda scelta assoluta al Draft.

 

3. Kris Dunn
PG | Providence Friars | JR.

A prima vista, potrebbe non sembrare una scelta molto sensata per il general manager Danny Ainge. I Celtics infatti annoverano a roster ben tre elementi importanti in cabina di regia, tra cui Isaiah Thomas e Marcus Smart. Se anche uno dovesse partire, Dunn non sarebbe comunque la chiamata migliore per Boston: ma i biancoverdi stanno disperatamente cercando di scambiare questa scelta, con voci sempre più insistenti che vogliono l’approdo dell’ex playmaker di Providence ai Sixers in cambio di Nerlens Noel o Jahlil Okafor.

 

4. Marquese Chriss
PF | Washington Huskies | FR.

Una delle più grandi sorprese di questo Draft, Chriss è ora il candidato principale per essere scelto da Phoenix. Secondo molti addetti ai lavori, i Suns potrebbero preferire la giovane ala grande a Jaylen Brown, in modo da colmare il buco creatosi dopo la partenza di Markieff Morris. Ci vorrà del tempo prima che l’ex Huskie possa contribuire, ma se la dirigenza sarà paziente i risultati potrebbero essere molto proficui per la franchigia dell’Arizona.

 

5. Buddy Hield
SG | Oklahoma Sooners | SR.

I Timberwolves potrebbero scambiare questa scelta per arrivare ad un veterano, oppure potrebbero cercare un giovane che sia però in grado di contribuire sin da subito. In entrambi i casi, quello di Hield ci pare il nome più papabile per essere chiamato con questa scelta, grazie al valore che apporta con il suo efficiente tiro pesante e l’abilità di segnare in transizione.

 

6. Jamal Murray
SG | Kentucky Wildcats | FR.

Il giovane canadese ha pagato l’incertezza riguardante alcune sue misurazioni, con molti addetti ai lavori che non lo reputano sufficientemente adeguato per giocare da guardia al piano superiore. In ogni caso, i Pelicans saranno ben felici di aggiungere un giocatore offensivamente versatile per aiutare una fase d’attacco spesso stagnante.

 

7. Dragan Bender
PF | Maccabi Tel Aviv | INTL. 1997

Le quotazioni del croato sono date calanti, e la scelta di arrivare negli Stati Uniti per i workout solo dopo la prima metà di Giugno non pare aver aiutato molto. Di certo i Nuggets potrebbero permettersi di rischiare pescandolo con la settima chiamata, aggiungendo un altro europeo ad un frontcourt talentuoso.

 

8. Jaylen Brown
SF | California Golden Bears | FR.

Giocoforza, l’escluso è proprio Jaylen Brown, che comunque non ha demeritato ai workout con le franchigie. I Kings, non potendo puntare a nessun giocatore relativamente utile sul piano tattico, proveranno ad aggiungere il miglior talento disponibile, cosa che l’ex Golden Bear è senza dubbio, a questo punto del Draft.

 

9. Domantas Sabonis
PF | Gonzaga Bulldogs | SO.

I Raptors stanno cercando di assicurarsi le prestazioni di uno tra Pöltl, Labissiere e Sabonis, stando a voci affidabili provenienti dalla Lega. Ciò che ci fa propendere per il lituano è la sua già affinata tecnica offensiva, che potrebbe essere abbastanza per essere scelto così in alto, oltre che ai centimetri adatti per sostituire il partente Biyombo.

 

10. Henry Ellenson
PF | Marquette Golden Eagles | FR.

Ellenson è un giocatore che fa al caso di Jason Kidd, sebbene ce ne siano di più adatti a questo punto del Draft. L’ala grande originaria proprio del Milwaukee apporterebbe una certa perimetralità offensiva, ed una stazza che potrebbe permettergli di giocare più posizioni per questi Bucks amanti del dinamismo.

 

11. Jakob Pöltl
C | Utah Utes | SO.

Oltre a Vucevic, il reparto lunghi dei Magic non offre molte soluzioni. Certo, Labissiere sarebbe più adatto, ma Pöltl offre qualità su entrambi i lati del campo, oltre che essere la scelta più adatta in caso questa scelta venga scambiata.

 

12. Malik Beasley
SG | Florida State Seminoles | FR.

Gli Hawks sono in completo smantellamento, e potrebbero girare questa scelta a qualche franchigia desiderosa di entrare nella lottery stanotte. Beasley possiede margini di crescita interessanti ma è già pronto per l’NBA.

 

13. Timothe Luwawu
SF | Mega Leks | INTL. 1995

Dopo aver scelto un’ala grande per il futuro, i Suns sonderanno il terreno per un esterno in grado di giocare assieme a Booker. Luwawu dispone dei mezzi fisici per giocare al piano di sopra, oltre che di margini importanti.

 

14. Wade Baldwin IV
PG | Vanderbilt Commodores | SO.

Lo scambio che ha portato Rose a New York ha lasciato un buco nel backcourt, e Baldwin IV dispone del talento sufficiente per prendere l’eredità del nativo di Chicago. Molto acerbo, ma il fisico è già ben modellato.

 

15. Skal Labissiere
PF | Kentucky Wildcats | FR.

Labissiere è l’oggettone misterioso di questo Draft, come lo sono le sue quotazioni: potrebbe entrare tra i primi dieci come finire fuori dalla lottery. I Nuggets non hanno fretta e possono permettergli una crescita in D-League.

 

16. Deyonta Davis
PF | Michigan State Spartans | FR.

Anche qua, molta incertezza sulle quotazioni di Davis. Per alcuni, è da prime dieci, per altri è già fuori dalla lottery. I Celtics aggiungerebbero un lungo promettente ma molto acerbo, senza mettergli troppe pressioni addosso.

 

17. Malachi Richardson
SG | Syracuse Orange | FR.

I Grizzlies sceglieranno uno tra Richardson e Beasley, con il primo sensibilmente favorito. Malachi apporterebbe quella freschezza offensiva che a volte è parsa assente per i Grizzlies.

 

18. Denzel Valentine
SG | Michigan State Spartans | SR.

I Pistons hanno grandi ambizioni per la prossima stagione, ed aggiungere un giovane già formato come Valentine potrebbe permettere a Caldwell-Pope di tirare il fiato senza rimetterci a livello offensivo.

 

19. Dejounte Murray
PG | Washington Huskies | FR.

Come già detto, i Nuggets non hanno pressione addosso ed anzi cercheranno i giovani con più margini di crescita disponibili. Denver ha già addocchiato Murray da tempo, e sarebbe intrigante vederlo al fianco di Mudiay.

 

20. Juan Hernangomez
PF | Estudiantes | INTL. 1995

Direttamente dalla Spagna, “Juancho” Hernangomez è un lavoratore che ha stupito in molti ai workout. La sua versatilità potrebbe valergli una chiamata dai Pacers, in cerca di qualità dalla panchina.
Aggiornamento – La scelta è passata ai Nets, ma potrebbero comunque buttarsi sullo spagnolo.

 

21. Taurean Prince
SF | Baylor Bears | SR.

La scelta di Prince, idealmente, andrebbe a coprire quel vuoto lasciato da DeMarre Carroll due stagioni or sono. L’ex Baylor possiede un profilo simile a quello dell’attuale Raptor, oltre che ad essere già fisicamente valido.

 

22. Ivica Zubac
C | Mega Leks | INTL. 1997

Zubac è considerato tra i prospetti europei più caldi del momento, avendo ottenuto la possibilità di dimostrare finalmente il suo valore al Mega Leks. La stazza ed i movimenti offensivi gli varranno una chiamata al primo giro.

 

23. Furkan Korkmaz
SG | Anadolu Efes Istanbul | SR.

Il giovane turco sembrava sul punto di uscire dal Draft, forse per i deludenti responsi ottenuti dagli scout. I Celtics probabilmente punteranno ad uno straniero che possa rimanere in Europa, e Korkmaz fa al caso loro.

 

24. DeAndre Bembry
SF | Saint Joseph’s Hawks | JR.

Bembry si è ben comportato ai colloqui con le franchigie NBA, ed i Sixers sarebbero ben felici di aggiungere a roster un altro giovane talentuoso che possa prendere parte alla ricostruzione.

 

25. Cheick Diallo
PF | Kansas Jayhawks | FR.

I Clippers cercheranno di aggiungere profondità ad un reparto lunghi segnato dalla penuria di soluzioni oltre i titolari. Diallo gioca con l’energia adatta agli standard NBA e potrebbe contribuire immediatamente dalla panchina.

 

26. Demetrius Jackson
C | Notre Dame Fighting Irish | JR.

I Sixers cercheranno di assicurarsi almeno un playmaker al Draft, e Jackson è sicuramente il migliore disponibile a questo punto del primo turno. Già pronto a livello tecnico, avrà tempo e modi per migliorare le letture.

 

27. Ante Zizic
C | Cibona Zagreb | INTL. 1997

Dopo aver pescato il lungo che idealmente dovrebbe fungere da polizza in caso Biyombo parta, Zizic potrebbe essere l’uomo giusto per dei Raptors che non vogliono aggiungere nell’immediato troppi giocatori al roster attuale.

 

28. Brice Johnson
PF | North Carolina Tar Heels | SR.

Le doti atletiche di Brice Johnson potrebbero essere sufficienti per valergli una chiamata al primo turno. Possiede esperienza a livello cestistico e si sposerebbe bene col gioco beloce dei Suns.

 

29. Damian Jones
C | Vanderbilt Commodores | FR.

Jones ha il potenziale per essere scelto molto più in alto, ma i dubbi a livello mentale permangono. Gli Spurs sarebbero ben felici di allevarlo con calma, dato anche il vecchio frontcourt.

 

30. Diamond Stone
C | Maryland Terrapins | FR.

Bogut oramai ha toccato i 32 anni, Ezeli non ha dato sicurezze e potrebbe partire. Stone non ha dato il meglio ai colloqui, ma possiede un gioco spalle a canestro già avanzato e allungherebbe la rotazione dei lunghi per i Warriors.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy