NCAA 2015-16 Previews | #2 – Maryland Terrapins

NCAA 2015-16 Previews | #2 – Maryland Terrapins

Commenta per primo!

Maryland Terrapins
2014-15 (28-7, NCAA Round Of 32)

Punti segnati: 69,1 (128°)
Punti concessi: 63,4 (87°)
Percentuale dal campo: 44,0% (139°)
Percentuale da 3 punti: 37,6% (55°)
Percentuale ai tiri liberi: 75,6% (14°)
Rimbalzi: 35,1 (136°)
Assist: 10,7 (287°)
Stoppate: 4,21 (80°)
Palle rubate: 4,85 (322°)
Palle perse: 12,3 (156°)


Gimme Five!

Melo Trimble, Jared Nickens, Jake Layman, Robert Carter, Damonte Dodd


Team Scout

Pieni zeppi di talento questi Terrapins, grazie a due transfer di lusso come Rasheed Sulaimon e Robert Carter, entrambi indiziati per un posto in quintetto. Il primo viene da un’annata travagliata a Duke, terminata con l’esclusione dalla squadra avvenuta a metà stagione; il secondo ha lasciato Indiana per provare a mettere le mani sul trofeo ed aiutare Maryland con la sua presenza sotto canestro. Non fosse già sufficiente così, coach Turgeon potrà contare su Jake Layman e Melo Trimble, entrambi tornati al campus dopo un anno più che convincente per entrambi. Dall’high-school è poi arrivato Diamond Stone, lungo atipico ma che sarà sicuramente in grado di aggiungere qualità ad un reparto lunghi notevolmente folto.

Pros

– Per un coach disposto ad elargire minuti importanti a tutto il roster, avere a disposizione una panchina piena di qualità è un plus considerevole;

– L’aggressività di Melo Trimble, che aprirà il campo a tiratori come Layman e Nickens;

– Fase offensiva in progressivo miglioramento e percentuale ai liberi che parla a favore dei Terrapins;

Cons

– L’altra faccia dell’abbondanza: Turgeon sarà in grado di trovare il giusto equilibrio?;

– Il numero alla voce assist preoccupa, una maggiore circolazione porterebbe a risultati migliori;

– La partenza di Dez Wells lascia un vuoto al capitolo leadership;

 

La chiave: Melo Trimble

È stato arduo escludere Layman da questa sezione, ma Trimble ha pescato un’annata da freshman assolutamente sensazionale sotto il punto di vista prettamente statistico, classificandosi primo in punti, assist e palle rubate per partita tra i Terrapins. Ora, con talenti del calibro di Sulaimon, Carter e lo stesso Layman al suo fianco sarà decisiva la sua capacità di decisionmaking: se si rivelerà maturo abbastanza per questo incarico, non dormite su Maryland.

 

Vedo e prevedo

I requisiti per migliorare i risultati delle ultime stagioni ci sono tutti, con un occhio alla vittoriosa annata del 2002. Le aspettative sono le stesse di quel gruppo, ed il talento abbonda: sognare non è proibito.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy