NCAA 2015-16 Previews | #6 – Iowa State Cyclones

NCAA 2015-16 Previews | #6 – Iowa State Cyclones

Commenta per primo!

Iowa State Cyclones
2014-15 (25-9, NCAA Round Of 64)

Punti segnati: 77,8 (14°)
Punti concessi: 69, 0 (245°)
Percentuale dal campo: 47,6% (22°)
Percentuale da 3 punti: 36,2% (83°)
Percentuale ai tiri liberi: 69,6% (152°)
Rimbalzi: 36,2 (80°)
Assist: 16,1 (12°)
Stoppate: 3,7 (134°)
Palle rubate: 5,6 (136°)
Palle perse: 11,0 (44°)


Gimme Five!

Monte Morris, Naz Long, Abdel Nader, Georges Niang, Jameel McKay


Team Scout

Nel corso delle ultime stagioni, i Cyclones ed il loro ormai ex coach Fred Hoiberg hanno stupito gli addetti ai lavori, affermandosi come una delle realtà offensive più solide ed efficaci di tutta America. Ora che il condottiero ha salpato verso l’Illinois che conta per domare i tori di Chicago, toccherà a Steve Prohm continuare sul sentiero già battuto da Long e soci. Dalle intuizioni di Niang e dalla qualità di Morris passano le possibilità di riscatto dopo un’annata tutto sommato negativa, terminata con l’uscita immediata dal torneo per mano di UAB.

Pros

– Attacco collaudato, Niang è il facilitator per eccellenza;

– Esperienza in quintetto, Nader e McKay sono pronti per lo step-up definitivo;

– Il cambio di allenatore dovrebbe apportare notevoli stimoli, Prohm viene da stagioni riguardevoli a Murray State;

Cons

– Difensivamente non ci siamo, McKay non può tappare tutti i buchi da solo e la perdita di Dejean-Jones pesa;

– Difficoltà oggettive in trasferta;

– L’incostanza di Niang è molto condizionante;

 

La chiave: Georges Niang

Nonostante Morris sia pronto a prendersi lo scettro, Georges Niang rimane il sovrano di Iowa State. Lo dicono i numeri, lo dice la tradizione, lo vuole la tifoseria: re Giorgio ha ancora parecchi assi nella manica, e l’arrivo di Prohm sulla panchina non distoglierà il focus offensivo dal senior, nonostante l’ex coach di Murray State abbia creato un sistema vincente basato su una scoring point-guard come Cameron Payne. Se Niang riesce a contenere acciacchi e forzature, è grasso che cola.

 

Vedo e prevedo

Con Monte Morris pronto a diventare il miglior esterno della Nazione, i Cyclones possono davvero puntare in alto. Il nativo del Michigan ha tutto per portare Iowa State alle Elite Eight, con la sua difesa asfissiante e potenziale offensivo tutt’altro che da buttare, come dimostrano i numeri: miglior Pure Point Rating con netto distacco (6,78 contro i 5,79 di Tyler Ulis), miglior Assist/Turnover Ratio (4,63 assist per ogni palla persa) ed un EFg% sopra la media. Serve altro? Aggiungiamoci poi un ispirato Niang, che rimarrà il catalizzatore di tutti i possessi biancorossi, e l’estro di McKay, ed ecco che Prohm diventa un cliente scomodissimo per Kansas e soci.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy