NCAA 2015-16 Scouting Report | Domantas Sabonis

NCAA 2015-16 Scouting Report | Domantas Sabonis

Andiamo a scoprire uno ad uno i volti che verranno selezionati nella notte del Draft 2016. Oggi tocca a Domantas Sabonis.

A cura di Riccardo Gentilini

Domantas Sabonis

Ala grande | Gonzaga Bulldogs | Sophomore

Altezza: 208 cm
Peso: 109 kg
DOB: 05/03/1996
High School:

Scouting Report

Pros

Tecnica

Questa giovane ala lituana nata a Portland è tecnicamente uno dei migliori giocatori della classe Draft di quest’anno: Sabonis è infatti dotato di un eccellente footwork e di mani molto morbide e veloci, che gli permettono di essere una minaccia costante in attacco sia dal post alto che nei pick-and-roll. Difensivamente è un buon difensore perimetrale, mentre dal post non ha paura di esporsi ai contatti con altri lunghi, caratteristica quest’ultima che lo facilita anche in attacco, dove è molto bravo nel realizzare canestri ad alto coefficiente realizzativo. Infine, è anche un più che discreto passatore, munito di una buona visione di gioco per un lungo alto 208 cm;

Rimbalzo

Non è un caso che a Gonzaga sia soprannominato “rebounding machine”. Sabonis è infatti un rimbalzista eccezionale e a dir poco dominante –in questa stagione viaggia a 11.7 rimbalzi di media partendo il più delle volte dalla panchina- grazie al suo istinto ed alla sua intelligenza tattica che sopperiscono alla mancanza di atletismo. In attacco segue i suoi errori a canestro ed è molto bravo nei tap-in, mentre difensivamente “taglia fuori” nel vero senso della parola i suoi avversari, dotato di un fiuto per la palla tremendo;

Leadership

Caratteristica che pochi giocatori al college possiedono è proprio la leadership: Sabonis è molto emotivo in campo, e questo fatto lo porta a condizionare ed a trascinare i propri compagni di squadra. È il primo che carica i compagni dopo un errore ed il primo ad esultare per loro, con tutta la sfrontatezza giovanile del caso;

Cons

Tiro

Piccola pecca sui cui deve necessariamente migliorare è il tiro: non possiede infatti un tiro solido che lo aiuterebbe non poco in attacco, che questo sia dalla media distanza, in fadeaway o da tre punti, zona del campo dove in questa stagione ha tentato solamente quattordici triple mettendone a segno cinque. Le basi ci sono, ma deve per forza di cose puntellare questa sua mancanza per diventare un giocatore offensivo completo;

Esplosività

Come già affermato in precedenza, Sabonis non è un grande atleta, mancanza quest’ultima che lo rende abbastanza prevedibile in attacco e non un grande stoppatore in difesa –nei due anni passati a Gonzaga ha messo a referto complessivamente trentotto stoppate. Tuttavia, utilizza la sua tecnica e la sua intelligenza cestistica per compensare a questa sua lieve pecca;

Falli

D’importanza differente rispetto all’atletismo è la questione dei falli: il ragazzo commette molti falli evitabili -3.2 di media in questa stagione-, come per esempio un grande classico dei lunghi, il blocco in movimento, mentre a volte ci mette troppa voglia, spendendo fallo quando in realtà non ce ne sarebbe bisogno. La speranza è che col tempo possa apprendere meglio questo aspetto del gioco per non incappare in errori banali.

Draft Stock

Per questa giovanissima ala lituana si prevede un’alta chiamata al prossimo Draft, che potrebbe varare dalla lottery sino alla seconda metà del primo giro, il tutto se deciderà ovviamente di rendersi eleggibile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy