NCAA 2015-16 Scouting Report | Gary Payton II

NCAA 2015-16 Scouting Report | Gary Payton II

Commenta per primo!

A cura di Alberto Buffin

Gary Payton II
Playmaker | Oregon State Beavers | Senior

Altezza: 189 centimetri
Peso: 83 kilogrammi
DOB: 1/12/1992
High-School: Westwind Preparatory Academy

Scouting Report

Pros

Doti atletiche

Essenzialmente il motivo per cui il figlio del leggendario hall-of-famer si è fatto notare durante la passata stagione. Grazie ad un’esplosività ben al di sopra della media, è in grado di concludere al ferro con discreta efficienza, oltre che a farsi trovare pronto sulle linee di passaggio;

Intensità difensiva

Payton II è in grado di esercitare costantemente pressione sul diretto avversario, aspetto concretizzato in parte dalle 3,1 palle rubate a partita fatte registrare durante la passata stagione, numero che lo ha classificato al secondo posto in tutta la Nazione. Anche lo sviluppato profilo fisico, di cui parleremo tra poco, gioca una parte importante nel lavoro che il senior compie per limitare l’attaccante;

Profilo fisico

Veniamo dunque a quanto citato poco fa, ovvero le capacità fisiche del giocatore. Con un’altezza nella media per il ruolo, a far risaltare Payton II sotto l’aspetto fisico è sicuramente l’apertura alare, che recita 199 centimetri. Grazie ad essa, la point-guard conclude facilmente al ferro mentre sporca le carambole generate dai rivali. È molto importante che il prospetto in questione abbia già sviluppato un profilo fisico di tutto rispetto ai fini di entrare effettivamente nelle discussioni pre-Draft;


Cons

Tiro

Payton II ha sempre mantenuto un rapporto piuttosto complicato con il jumper, non saltando di certo all’occhio come gran tiratore. Lo dicono i numeri, prima che le mere parole: nel 2014-15 solo 48,5% dal campo e un ancor più misero 29,3% dal campo. Non bastasse ciò, si aggiunge uno scadente 66,3% dalla lunetta, dato che lascia intendere alla mole di lavoro da compiere per colmare questa grave lacuna;

Playmaking

Alla scarsa precisione nelle conclusioni tentate si aggiunge pure una mancanza importante sotto il profilo tecnico per un playmaker, ovvero una scarsa capacità nel trattare il pallone, causa parziale di una scarsa efficienza come creatore di gioco. I 3,2 assist fatti registrare durante la passata stagione sono una cifra troppo bassa per rendere credibile la transizione di Payton II da un contesto come quello di Oregon State ad una franchigia NBA. Nonostante l’attenuante del livello dei compagni, il giocatore in questione non presenta i gradi del generale, mancanza grave per un ragazzo della sua età cestistica;

Età

Problema comune a molti prospetti che si affacciano al mondo NBA è l’età già avanzata rispetto agli altri candidati. Se poi il giocatore in questione non presenta solide fondamenta tecniche su cui costruire, ecco che la potenziale carriera nella Lega è destinata a durare meno di una decade. Ci sono aspetti che è difficile correggere e/o insegnare ad un giocatore di una certa età, e Payton II non differisce da questo discorso;

 

Draft Stock

Ovviamente auspicando in un miglioramento nei campi indicati come lacunosi, ci si aspetta una chiamata al secondo giro per Payton II. La domanda non è “quanto può produrre” ma “quanto può migliorare”: la risposta la darà, in parte, la percentuale dalla lunetta, ancor prima che dall’arco.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy