NCAA March Madness – Niente da fare per Moretti e Texas Tech: Virginia vince il titolo NCAA!

NCAA March Madness – Niente da fare per Moretti e Texas Tech: Virginia vince il titolo NCAA!

Texas Tech – Virginia 77-85 dts (29-32; 68-68)

di Lucia Montanari, @LuciMonta15

Texas Tech – Virginia 77-85 dts (29-32; 68-68)

Finisce sul più bello il sogno di Davide Moretti e di Texas Tech che dopo una gara un po’ altalenante, dove probabilmente non si è vista la miglior prestazione dei Red Raiders, è costretta a cedere dopo un overtime ai Virginia Cavaliers con il punteggio di 77-85 che vincono il titolo NCAA. Una partita divertente e frizzante, che vede i Cavaliers condurre per gran parte del tempo, con Texas Tech che più di una volta durante il match ha fatto tantissima fatica a trovare la via del canestro. Ai Red Raiders sono mancate sicuramente le prestazioni di Culver e Owens, un po’ sottotono nella partita più importante dell’anno. Per Virginia, prestazione sensazionale di Culver con 27 punti e una grande costanza e del “solito” Guy con 24 punti segnati. Per Texas Tech l’MVP è sicuramente il nostro Davide Moretti: 15 punti segnati, 2 rimbalzi, 2 palle rubate e una performance a tutto tondo, da leader vero su entrambi i lati del campo, in particolar modo in difesa. Da segnalare anche la grande prestazione di Francis con 17 punti e 4 rimbalzi ed Edwards (12 punti) che hanno tenuto su Texas Tech fino alla fine.

La cronaca

Il primo tempo della finale NCAA inizia a rilento, con le squadre che fanno veramente fatica a trovare il canestro dal campo: dopo i primi 5’ di gioco, il punteggio è 3-2 in favore di Texas Tech. Virginia però improvvisamente si sveglia a prende il largo con micidiale parziale di 7-0 che costringe Chris Beard a chiamare time out sul 3-9 in favore degli avversari, dopo aver visto i suoi visivamente impacciati in attacco, con un 0/8 dal campo. Al ritorno in campo, a sbloccare il tabellino di Texas Tech è Davide Moretti da oltre la linea dei tre punti, ma nonostante questo Virginia non si arresta e continua a macina punti mettendo a segno un altro parziale di 8-2 con Guy, Hunter e Diakite che permette ai Cavaliers di volare a +10, 7-17. Texas Tech continua ad essere in difficoltà: non ingranando in attacco, non riesce a trovare la giusta carica in difesa, però a salire in cattedra per i Red Raiders sono Francis, Edwars ed infine il nostro Moretti che con una mira perfetta da oltre l’arco mettono a segno tre triple consecutive e permettono a Texas Tech di impattare il match, 19-19. Ora è tutta un’altra partita, finalmente. Il finale di primo tempo è frizzante e divertente, caratterizzato da una serie di botta e risposta a suon di canestri, ma l’ultima parole dei primi 20’ è firmata Virginia Cavaliers ed è la tripla allo scadere di Jerome che permette ai suoi di chiudere in vantaggio il primo tempo sul punteggio di 29-32.

Il secondo tempo inizia esattamente come si era chiuso il primo, ovvero nel segno di Virginia: i Cavaliers, infatti, nei primi minuti di gioco provano a scappare con un parziale di 6-0 firmato Guy, Hunter e Diakite che gli permette di andare a +9 dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, 29-38. Francis prova a tenere su Texas Tech, Hunter risponde, poi finalmente si sblocca Culver che con due canestri di fila dà la scossa ai Red Raiders e costringe Bennett a chiamare time out, 35-42 in favore di Virginia. Al ritorno in campo a macinare canestri però è ancora Texas Tech che con le triple di Edwards e Francis si rifà sotto a -4, 41-45. Virginia però non si spaventa e continua a macinare punti con Jerome e Hunter ritornando a +9 e costringendo Chris Beard a chiamare time out, 41-50. Culver tiene ancora su i suoi, Guy risponde con una tripla, ma la vera scossa a TTU prova a darla il nostro Moretti facendo benissimo in difesa e andando poi a segnare 4 punti consecutivi dall’altra parte del campo che riaccendono le speranze di Texas Tech, 47-53. Jerome e Hunter però non smettono di segnare per Virginia, ma a tener su TTU ci pensano i soliti Francis e Edwards che permettono alla loro squadra di non crollare sotto i colpi di Virginia, 53-59 in favore di Virginia a 4.47” dalla fine. Al ritorno in campo dopo il commercial break Texas Tech ci crede ancora e prima con la tripla di Mooney e poi con il gioco da tre punti di Odiase va ad impattare il match a 3.25’ dalla fine, 59-59. Diakite dalla lunetta riporta avanti Virginia, risponde Culver sempre con due liberi, poi i Cavaliers prova a scappare con un mini break di 4-0 firmato dalla coppia Hunter-Guy, 61-65 a 1.45” dalla fine. A tenere a galla ed esaltare Texas Tech però è Davide Moretti con una grandissima tripla che permette ai Red Raiders di tornare a -1 a 1.35” dalla fine. Dopo qualche errore al tiro, a trovare la via del canestro però è nuovamente Texas Tech che con Culver si porta per la prima volta in vantaggio nel match a 35” dalla fine, 66-65. Bennett chiama time out per costruire il tiro del nuovo vantaggio, Jerome sbaglia il layup e poi Virginia commette fallo su Odiase mandandolo in lunetta: è 2/2 per il giocare di Texas Tech con i Red Raiders a +3 a 22” dalla fine, 68-65. Virginia però è l’ultima a morire: Texas Tech decide di non commettere fallo e lascia tirare Hunter che da oltre l’arco realizza la tripla del pareggio a 13” dalla fine, 68-68. A 8 millesimi dalla fine l’ultimo possesso è dei Red Raiders che però non concludono niente con la tripla di Culver: è overtime.

Il supplementare inizia con i due liberi segnati di Hunter, ma poi è Mooney a salire in cattedra con 5 punti consecutivi e a segnare il +3 di Texas Tech, 73-70. Guy accorcia per Virginia dalla lunetta e poi ancora Hunter con la tripla che porta i Cavaliers a +2 a 2.10’ dalla fine, 73-75. Texas Tech fa fatica a trovare la via del canestro e Virginia, dopo una rimessa molto discussa, subisce fallo e va a segnare i due liberi del +4 con Jerome a 41” dalla fine, 73-77. Texas Tech ora adotta la tattica del fallo sistematico e manda in lunetta prima Guy e poi Diakite che non sbagliano, 73-81 per Virginia a 23” dalla fine. Edwards è l’ultimo a morire per Texas Tech, ma ormai è troppo tardi e il punto esclamativo sulla vittoria di Virginia lo mettono i due liberi finali di Key: i Cavaliers vincono il titolo NCAA con il punteggio finale di 77-85.

MVP: De’ Andre Hunter (27 punti, 9 rimbalzi, 1 assist)

Texas Tech: Owens 3, Culver ,15 Mooney 10, Odiase 5, Moretti 15, Francis 17, Edwards 12, Corprew 0.

Virginia: Guy 24, Diakite 9, Jerome 16, Hunter 27, Clark 3, Key 2, Salt 0, Huff 0, Key 6.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy