NCAA Recap Inside: Villanova squadra vera, Michigan vola

NCAA Recap Inside: Villanova squadra vera, Michigan vola

Nella notte di Final 4, i Wildcats sfoderano una sontuosa prestazione collettiva da far girare la testa, mentre a Loyola non basta il supporto di Suor Jane

di Raffaele Guerini

24-17

La prestazione di Moritz Wagner che mette la parola fine ai sogni di Loyola nelle Final 4. 24 punti e 17 rimbalzi per il tedesco, una prestazione davvero sontuosa, che segna non solo la sua ottava doppia doppia stagionale ma anche un record: è il primo giocatore a segnare almeno 20 punti e 15 rimbalzi in una semifinale NCAA dal 1983, quando una simile prestazione fu prodotta da Hakeem Olajuwon. Oltre a lui, 17 punti sono della guardia Charles Matthews, e i due giocatori da soli combinano per 6 palle rubate (3 a testa), una in più di tutte le palle rubate messe a segno da Loyola in questa partita. A Chicago invece non basta suor Jean per approdare in finale: Cameron Krutwig e Clayton Custer provano a tenere in piedi la squadra con i rispettivi 17 e 15 punti, supportati anche dai 10 di Aundre Jackson, ma quell’1-10 al tiro da 3 pesa, viste le 7 triple messe dagli avversari. Michigan quindi vince e approda in finale, ma Loyola esce tra gli applausi del pubblico d’America e non solo.

 

6

I giocatori in doppia cifra di Villanova: una prestazione di squadra fenomenale per portare i Wildcats alla finale contro Michigan, lasciando l’amaro in bocca ai tifosi di Kansas. I Jayhawks ci hanno provato, ma per i Wildcats si trattava di una serata in stato di trance agonistica: nel solo primo tempo, hanno messo a segno 17 canestri, dei quali 13 sono stati tiri da 3 (13 triple nel solo primo tempo). Le prestazioni individuali, in ordine di punti segnati, sono le seguenti: Eric Paschall (24 punti), Jalen Brunson (18 punti e 6 assist), Donte DiVincenzo (15 punti), Omari Spellman (15 punti e 13 rimbalzi), Phil Booth (10 punti e 6 assist) e Mikal Bridges (10 punti, 2 palle rubate). Non comunque da sminuire la prestazione di Kansas, che semplicemente si è trovata di fronte una squadra troppo forte e in grado di punire le distrazioni difensive dei Jayhawks troppo duramente: due giocatori sopra i 20 punti (Devonte’ Graham e Malik Newman, 23 e 21 rispettivamente) e anche Sviatoslav Mykhaliuk in doppia cifra con 10 punti. Tuttavia, Villanova è davvero troppo questa volta e stanotte potremo goderci Villanova-Michigan per vedere se i Wildcats riusciranno nella doppietta.

 

I risultati finali:

Loyola – Michigan, 57-69

Kansas – Villanova, 79-95

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy