NCAA Weekly Recap Division I – Gonzaga resta prima: 24-0!

NCAA Weekly Recap Division I – Gonzaga resta prima: 24-0!

Tutto ciò che è accaduto sui parquet più importanti del college basketball durante la settimana.

Commenta per primo!

Deserve a Bid!

SMU entra nelle prime 25 della nazione, sempre meno imbattute nelle conference

di Pietro Pisaneschi

Mid
NCAA

Gettiamo il consueto sguardo al variegato panorama delle mid-major della nazione. Prima importante menzione per la AAC dove Cincinnati (prima, 10-0) e SMU (seconda, 10-1) sembrano fare corsa solitaria. I Bearcats battono in agilità UConn (68-82) dopo la vittoria con Tulsa 57-55 giunta al termine di una partita piuttosto sofferta. A salvare l’imbattibilità della squadra di coach Cronin ci pensa Troy Caupain che prima penetra e segna per il pareggio con canestro e fallo e poi infila il palleggio arresto tiro decisivo concludendo un parziale di 16-3 Cincinnati negli ultimi 6 minuti. Due vittorie settimanali anche per SMU, i successi a valanga contro East Carolina (46-86) e in scioltezza contro Tulsa (76-53, 27 punti di Sterling Brown) valgono l’entrata nella Top 25 nazionale dove anche la rivale Cincinnati scala altre tre posizioni (adesso #11). Crollano invece diverse imbattibilità a giro per le varie conference. Illinois State perde affonda in Texas contro Wichita State (45-86) che ribalta lo scontro diretto e si porta in testa alla Missouri Valley in coabitazione proprio con i Redbirds (11-1 per entrambe). Prima sconfitta in C-USA per Middle Tennessee a cui non basta la doppia doppia da 24 punti e 10 rimbalzi di Jacorey Williams per uscire vittoriosa da El Paso contro UTEP (54-57). In Colonial, aggancio in vetta per Charleston (10-2) che batte UNC Wilmington 67-66 in un finale rocambolesco. Jarrell Brantley converte un canestro e fallo a 9” dalla fine regalando il +2 ai Cougars. Dall’altra parte, Chris Flemmings avrebbe l’opportunità di portare la partita all’overtime ma fa 1/2 dalla lunetta sbagliando l’unico tiro libero della sua partita. Niente però è più rocambolesco di ciò che è avvenuto al Reilly Center di St. Bonaventure, NY. I tifosi dei Bonnies, credendo che la partita fosse finita dopo la tripla di Matt Mobley valevole per il sorpasso su VCU, invadono il campo per festeggiare. Sul cronometro di gara restano però 4 decimi e gli arbitri non possono esimersi dal fischiare un tecnico a St. Bonaventure. JeQuan Lewis converte il libero che permette ai Rams di andare all’overtime, dove poi vinceranno la partita (83-77). VCU si prende così la vetta dell’Atlantic 10 insieme a Dayton (8-2) e Richmond  (8-3) battendo in settimana proprio gli Spiders (74-81) ai quali non bastano i 30 punti di ShawnDre’ Jones.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy