NCAA, Zion ritorna ed è subito spettacolo

NCAA, Zion ritorna ed è subito spettacolo

Duke ok, North Carolina e Virginia avanzano in ACC.

di Andrea Indovino, @Andreaind3

Bentornato Zion Williamson! L’ala dei Blue Devils fa il suo ritorno in campo nella notte contro Syracuse e si rende subito protagonista di una prestazione eccellente: 29 punti (21 nel primo tempo) senza errori dal campo (13/13 FG, 2/9 FT), aggiungendo 14 rimbalzi, 5 recuperi, 2 assist e 1 stoppata. Il rodaggio al torneo di conference inizia quindi nel migliore dei modi, ‘il carro che vola’ è pronto a dare spettacolo alla March Madness. Duke, in tutto questo, ha vita facile contro gli Orange, sconfitti 84-72.

Altra notiziona è la sconfitta a sorpresa di Texas Tech contro West Virginia: i Red Raiders perdono 74-79 contro i Mountaineers e vengono estromessi ai quarti di finale dal torneo della Big 12. Servono a poco i 26 punti della stella Jarrett Culver ed i 10 del nostro portabandiera Davide Moretti. Nell’ACC, parte con il piede giusto North Carolina che ha la meglio di una Lousville per nulla battagliera. I Tar Heels volano grazie alle buone prestazioni di Coby White e di Luke Maye che mettono entrambi a referto 19 punti. A ruota anche Virginia che soffre nel primo tempo prima di sbarazzarsi di NC State nel secondo tempo realizzando la bellezza di 49 punti. Top scorer dei Cavaliers Kyle Guy (29 punti).

Tra gli altri risultati, ecco le facili vittorie di Buffalo (82-46 contro Akron), Villanova (73-62 ai danni di Providence), Nevada (77-69 a BSU) e quella di Kansas State che realizza 70 punti e spegne le velleità di successo di TCU. Soltanto al supplementare, grazie ad un canestro da circo di Terrence Mann, Florida State riesce ad avere la meglio di Virginia Tech (65-63). Chi continua a sorprendere è invece Markus Howard (sempre più nel mirino degli scout NBA) che trascina Marquette con i suoi 30 punti contro St John’s. Infine, fa il suo anche Kansas (Dedric Lawson 16) che doma una Texas in netta discesa rispetto a quella ammirata lo scorso anno. I Jayhawks quindi vincono ma continuano a non brillare, con un Bill Self che ha il suo ben da fare per preparare al meglio i suoi uomini alla ‘Big Dance’.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy