Serie B. Tra Montichiari e Fiorentina Basket spunta qualche ostacolo?

Serie B. Tra Montichiari e Fiorentina Basket spunta qualche ostacolo?

Commenta per primo!

La notte porta consiglio.Detto più che mai azzeccato per un titolo sportivo che fa gola ma che è fonte di pensieri per il presidente Alfredo Foschetti.Ricapitoliamo i passaggi principali: Montichiari ha il gradimento di Massimo Minto , persona di fiducia dei dirigenti della Fiorentina Basket.Tutto fatto, il patron Foschetti ha un accordo per il pagamento rateale (3 rate per esattezza) per la cessione del titolo sportivo ma ad un tratto il cielo diventa nero, plumbeo.

Firenze per norme federali, non può ottenere questo titolo se nell’ area comunale esiste una società indebitata e con lodi da saldare.Questa sarebbe l’Affrico, che aveva nel 2013-14 disputato il campionato di DNA Silver ma che a fine stagione aveva chiuso i battenti con lodi ancora da pagare ad almeno 2/3 giocatori.

Di conseguenza questo matrimonio non s’ha da fare e il massimo dirigente bresciano, sentito telefonicamente, è alquanto avvilito: «Mi piacerebbe davvero chiudere il tutto ma dopo aver letto di questo pasticciaccio mi sono preso 24/36 ore di riflessione- continua Foschetti- anche perché con Firenze eravamo d’ accordo su tutto. Rifarò le mie valutazioni e vediamo di chiudere questo contenzioso in un modo o nell’ altro, non voglio mica arrivare al 9 luglio con simili pensieri».

Quell’altro modo però avrebbe a che fare con la Fortitudo Pall. Alessandria di coach Claudio Vandoni « L ho sentito telefonicamente- ci dice Foschetti- questo gruppo di imprenditori pagarebbe in unica soluzione , ed anche su questo valuterò per bene cosa fare».Il presidente è ad un bivio, non vorremmo essere nei suoi panni, l’unica cosa che lo consola e che lui partirà dalla C2 con i suoi giovani.La tela di Penelope era una matassa infinita, questa ci assomiglia vagamente…

SULL’ULTIMO PARAGRAFO CI E’ GIUNTA SMENTITA UFFICIALE

Riceviamo telefonicamente e pubblichiamo le dichiarazioni di coach Claudio Vandoni: “E’ vero, ho avuto un contatto telefonico con il Sig. Foschetti, ma l’intenzione era ben diversa, e la notizia che emerge dalle sue dichiarazioni è priva di qualsiasi fondamento. Come in molti sanno, da un anno curo gli aspetti tecnici del progetto della Fortitudo Alessandria Pallacanestro che dopo un anno di attività, ha semplicemente presentato la documentazione presso la LNP ai fini della iscrizione al girone di Serie C Gold piemontese.  Nella telefonata intendevo soltanto sapere se la trattativa per la cessione del titolo alla Pallacanestro Moncalieri San Mauro poteva concludersi con un successo: ciò infatti avrebbe potuto liberare un posto in quel girone al quale avremmo potuto accedere, e che rappresenta la nostra unica ambizione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy