Dall’Expo al basket: sarà riqualificato il padiglione della Coca-Cola a Milano

Dall’Expo al basket: sarà riqualificato il padiglione della Coca-Cola a Milano

resegoneonline.it

Dopo la chiusura dell’Expo 2015, successo della città di Milano e vanto italiano nel mondo, sono subito partite le ipotesi per gli usi futuri dei diversi padiglioni. Quelli di proprietà delle rispettive nazioni saranno smontati e riportati in patria, mentre quello numero “zero”, quello italiano e il famosissimo Albero della Vita rimarranno come segno indelebile dell’Esposizione Universale, in dono all’Italia.

Ma sarà ristrutturato anche il padiglione della Coca-Cola, che verrà collocato in zona Famagosta e per la gioia di tutti gli appassionati di basket, diventerà un playground coperto. Precisamente diverrà parte integrante del Parco Robinson, dove servirà da copertura a uno dei due campi ora all’aperto, entrambi ristrutturati  a spese della casa della bibita più famosa del mondo (anche se non sarà presente nessun riferimento pubblicitario).

Per spostare tutta la struttura ci vorranno cinque camion e circa sei mesi di lavori, con la manutenzioni di tutte le parti in legno, mentre il vetro, derivante dalle bottiglie di Coca-Cola, sarà riutilizzato per la prossima Esposizione Universale a Dubai, nel 2020.
L’annuncio ufficiale è stato dato nella sede del Comune di Milano ieri mattina dall’assessore allo Sport Chiara Bisconti, dal direttore eventi di Expo 2015 Piero Galli e dal direttore generale Evguenia Stoichkova e dal responsabile delle relazioni istituzionali Vittorio Cino, entrambi di Coca-Cola Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy