DNB, 30a Giornata – Il punto, in esclusiva, del Girone B

DNB, 30a Giornata – Il punto, in esclusiva, del Girone B

Commenta per primo!

Con la clamorosa uscita dalle prime otto di Cecina e la retrocessione diretta del Costone Siena si è chiusa la stagione regolare del girone B di Dnb. Un’ultima giornata che, oltre ai verdetti sopracitati, ha fatto chiarezza in una griglia playoff che, a parte i primi 3 posti, aveva ancora tutto da definire. Questi gli accoppiamenti, si gioca nel prossimo weekend: Ravenna-Castelfiorentino, Cento-Montegranaro, Firenze-Montecatini, Empoli-Siena.

La Acmar Ravenna, già certa da settimane del primo posto, è scesa a Montegranaro con il chiaro scopo di far rifiatare i suoi big (Rivali ed Amoni in tribuna, Penserini in panca ad onor di firma e Cicognani in campo per soli 5’) ed è infatti uscita sconfitta dalla sfida contro la Dino Bigioni per 79-70. I gialloneri, privi dell’infortunato Temperini, colgono un successo mai veramente in discussione e, complice il ko di Montecatini, chiude al quinto posto. Top scorer per i padroni di casa un Trionfo da 17 punti, ai romagnoli non è bastata la fiammata di Bedetti sul finire del terzo quarto (4 triple in fila, 19 punti finali) per raddrizzare il match.

Non fa sconti, invece, la Computer Gross Empoli, che seppur già sicura del secondo posto stende la Missardi Montecatini nel sentito derby toscano per 81-67 e costringe così i termali al sesto posto in griglia. Empoli controlla il match sin dall’inizio trascinata dai 15 punti di Terrosi, lo Sporting resta in scia finché può poi molla nonostante i 17 punti di Scarone.

Non si impegna granché, invece, la Enegan Firenze, che con il terzo posto in tasca e Grilli influenzato non ha opposto grande resistenza alla Naturino Civitanova, che con il 77-67 di ieri festeggia la salvezza senza passare dallo spareggio. I padroni di casa, trascinati dal tandem Boffini-Gotti (43 punti in coppia) trascina la Virtus nel primo tempo fino al +20, ma il ritorno gigliato non è così convincente e i 18 punti con 7 rimbalzi di Fattori non servono a granché.

Finisce con la retrocessione, come detto, la stagione da matricola del Costone, che viene travolto a domicilio da una Tramec Cento vogliosa di blindare il quarto posto che vale il fattore campo a favore nei playoff. Troppo superiori gli emiliani per gli incerottati senesi, che comunque visto il successo di Civitanova su Firenze sarebbero stati comunque retrocessi anche in caso di vittoria. Di Trani con 15 punti capeggia la truppa di 5 giocatori centesi in doppia cifra, Gambelli con 21 è l’unico dei costoniani a dare battaglia.

Evita rischi la Virtus Siena, che espugnando Rimini per 65-77 mette al sicuro il settimo posto, che la spedisce tra le braccia di Empoli. Sono i soliti favolosi Alessandri e Colli (51 punti e 17 rimbalzi in coppia) a trascinare i senesi al successo su dei Crabs che, nonostante i 21 punti di Hassan, non hanno opposto grande resistenza, se non nel primo tempo, visto che non avevano più molto da chiedere a questa stagione.

Agguanta in extremis l’ottavo posto, invece, una Falegnami Castelfiorentino che a 40 minuti dalla sirena di fine stagione regolare sembrava ormai out. Ed invece il netto successo interno sulla Officine Creative Montegranaro, con l’aiuto del clamoroso scivolone di Cecina a Senigallia, regalano l’ottavo posto all’Abc. Partita mai in discussione al PalaRoosvelt, con Venucci (21 punti) a trascinare i suoi nel primo tempo per poi gestire il finale con un orecchio teso verso le Marche.

A Senigallia, nel frattempo, si consumava la sorprendente debacle della Elettromeccanica Moderna Cecina, che contro una Goldengas senza obiettivi ma che ha trovato un Perini in giornata di grazia (29 punti con 13/18 dal campo e 15 rimbalzi) per stendere i labronici per 81-67. I 21 punti di Rischia non sono bastati a far esultare Cecina, che dopo aver veleggiato per tutta la stagione nei piani alti finisce amaramente fuori dalle prime otto.

A chiudere la giornata l’amichevole di fine stagione tra le già salve Globo Ancona e Don Bosco Livorno, che ha visto i dorici congedarsi dal proprio pubblico con un successo per 88-81. Top scorer del match le due guardie Chiorri e Iardella con 20 punti a testa.

LA CLASSIFICA

1. Acmar Ravenna 52 
2. Computer Gross Empoli 40 
3. Enegan Affrico Bk. Firenze 36
4. Tramec Riduttori Cento 36 
5. Dino Bigioni Poderosa Montegranaro 36 
6. Missardi Montecatini 34 
7. Consum.it Virtus Siena 34 
8. La Falegnami Castelfiorentino 32 
9. Elettromeccanica Moderna Cecina 32 
10. Goldengas Senigallia 28 
11. Don Bosco Livorno 26 
12. Globo Ancona 22 
13. Basket Rimini Crabs 22 
14. Officine Creative Supernova Montegranaro 22 
15. Naturino Civitanova 18 
16. Consum.it Costone Siena 10 (RETROCESSO IN DNC)

Gli ultimi risultati hanno definito la griglia della seconda fase con questi accoppiamenti:

PLAYOFF (Date: 5 maggio, 9 maggio, 12 maggio 2013) –  Incontri al meglio delle tre gare: si qualifica la squadra che vince due incontri; La squadra con il miglior piazzamento in classifica disputa il primo ed il terzo incontro in casa;  La squadra che vince i play-off di ciascun girone è promossa in  LegAdue Silver.

Acmar Ravenna – La Falegnami Castelfiorentino 
Tramec Riduttori Cento – Bigioni Shoes Poderosa Montegranaro 
Computer Gross Empoli – Consum.it Virtus Siena
Affrico Firenze – ASD Montecatini Terme

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy