DNC, Gara 1 Semifinali Playoff- Il punto, in esclusiva, del girone G

DNC, Gara 1 Semifinali Playoff- Il punto, in esclusiva, del girone G

Commenta per primo!

Due grandi prove di carattere da parte delle squadre che giocavano in casa la gara-1 delle semifinali playoff nel girone G di DNC.

Taranto batte Lanciano 87-76, con una superba prestazione balistica di Arcangelo Sarli, autore di una prestazione monstre da 29 punti, 28 di valutazione e 7/9 da 3. Gli ionici partono col turbo nel primo quarto, costruendo solide fondamenta per il successo finale: 21-5 dopo 8’ e massimo vantaggio a +20 in apertura di secondo quarto (38-18). Blaskovic sotto canestro è surclassato dalla mossa a sorpresa di coach Leali che opta per il doppio pivot, Valentini e Leoncavallo. Taranto fa terra bruciata a rimbalzo, doppiando i frentani 45 a 23; la BLS deve provare a raddrizzare la partita con i piccoli, arrivando in più di un’occasione al -10, senza però riuscire a riaprire davvero il match. Abruzzesi in serata storta al tiro dall’arco, la cui precisione è esattamente la metà di quella tarantina, 24% contro 48%. Blaskovic esce per falli nel finale e arriva pure un tecnico alla panchina ospite. Giuffrè e Sarli dalla lunetta mettono in cassaforte il primo punto della serie.

Prova di forza anche per il San Michele Maddaloni che nel proprio inespugnabile fortino del Pala Angioni-Caliendo passa in vantaggio nella serie contro Venafro, sconfitta 74-49. Sembra non pesare più di tanto l’assenza di Chiavazzo, tenuto precauzionalmente a riposo: a compensazione arrivano i 22 di Ferrante (7/9 da 3), e i 19 di Piscitelli, mentre Rusciano vince la disfida in zona pitturata escludendo dai giochi sia Scafaro che Colombo. Analogamente al quarto di finale contro Benevento, Venafro in difesa cerca di ingabbiare il playmaker, riservando a Desiato il trattamento che fu anche di Marinello. L’equilibrio dura però lo spazio di un quarto o poco più: Di Lauro pareggia il conto a 24 in apertura di seconda frazione, ma a metà terzo quarto Maddaloni è avanti 48-29, poi arrotondato di lì a poco a +20 (51-31). All’inizio del quarto periodo il massimo vantaggio per i calatini (60-35) che rimanda tutto a gara-2 in terra molisana. Serata più che arida per la Farmacia Sardella: il solo Di Lauro scollina oltre i dieci punti, mentre la squadra tira 4/20 da tre punti e mette insieme un misero 34 di valutazione.

Neanche il tempo di rifiatare che già ci si gioca la qualificazione alla finale: mercoledì a Lanciano gara-2 tra BLS e Cus Taranto; giovedì secondo atto a Venafro tra Farmacia Sardella e San Michele Maddaloni.  

CUS IONICO BASKET TARANTO – BLS BANCA LANCIANO 87-76 (serie 1-0)

SAN MICHELE MADDALONI – FARMACIA SARDELLA VENAFRO 74-49 (serie 1-0)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy