Considerazioni di un tifoso professionista, di Toni Cappellari – Ricordando il grande Gigi Porelli…

Considerazioni di un tifoso professionista, di Toni Cappellari – Ricordando il grande Gigi Porelli…

Lo so, è passato qualche giorno, ma quando si parla di basket e della famiglia Porelli, grande dinastia del basket virtussino, non è mai facile metabolizzare ricordi ed emozioni.

Commenta per primo!

Lo so, è passato qualche giorno, ma quando si parla di basket e della famiglia Porelli, grande dinastia del basket virtussino, non è mai facile metabolizzare ricordi ed emozioni. Proprio domenica scorsa, per ricordare Gigi e Paola, pranzo ovviamente al Diana, nel tavolo sotto lo specchio in fondo alla sala. Il caro vecchio Eros per l’occasione lo ha tenuto libero, era proprio lì che l’Avvocato dispensava consigli,pareri e cazziate agli ospiti di turno . I più giovani però chiederanno ma chi è l’Avvocato Porelli ? L’Avvocato ( così veniva chiamato nell’ambiente senza nome nè cognome) è stato colui che ha salvato la Virtus Bologna dal fallimento portandola alla vittoria di scudetti e Coppe.

Cremonese di nascita, arriva a Bologna per frequentare la Facoltà di giurisprudenza diventa Gran Maestro della goliardia bolognese, amante del tennis gioca per la Virtus Tennis Bologna e, quando la sezione basket è più che mai vicina al fallimento, viene chiamato per rimettere in sesto bilanci e squadra. Diventa Presidente e sarà uno dei migliori dirigenti che la pallacanestro abbia mai avuto: sarà uno dei fondatori dell’ULEB,Presidente di Lega nel periodo che la Lega è stata il motore del movimento è stato anche in FIP con la carica prima di Consigliere Federale e poi di Vice-Presidente.

Con Gigi ho trascorso pomeriggi e serate intere, nonostante fossi dell’Olimpia ero nelle sue grazie…e q quando Zanetti e Crovetti fondarono l’Associazione, mi scervellai per trovare qualcosa che lo ricordasse ogni anno dovevo coniugare Bologna, Pallacanestro e Facoltà di Giurisprudenza. Cosa di meglio che un premio alla miglior tesi di giurisprudenza, con consegna nell’intervallo di una partita di pallacanestro? Tutto questo è stato possibile grazie al Presidente FIP Giovanni Petrucci che ha messo i ” soldi”, ma grazie anche al Rettore Magnifico Ivano Dionigi (grande tifoso della Vuelle) che ha formalizzato la borsa di studio al bravissimo Giuseppe Schena.  Chissà se sarà un Porelli in erba…noi lo speriamo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy