Considerazioni di un tifoso professionista, di Toni Cappellari/32 – 2015 A & A2 Cappellari Awards

Considerazioni di un tifoso professionista, di Toni Cappellari/32 – 2015 A & A2 Cappellari Awards

Commenta per primo!

I campionati in senso lato entrano nel vivo, ma qualche somma possiamo già tirarla. Per questo voglio battere sul tempo giornalisti e addetti ai lavori, dandovi i miei MVP di A1, A2 Gold e A2 Silver.. e partiamo dalla serie maggiore.

MIglior Giocatore Italiano: ALESSANDRO GENTILE. Nonostante la giovane età ha dominato il campionato; la sua strapotenza fisica gli ha permesso di sovrastare qualsiasi difensore , la tecnica individuale è sopraffina, eccellente uno contro uno da qualsiasi posizione , buon tiro e quando vuole discreto difensore.

Miglior Giocatore straniero: TONY MITCHELL. Due metri rasi, tiro e uno contro uno devastante, attaccante supe,r buon rimbalzista…. in difesa lasciamo perdere. Carattere difficile, ma ha regalato i play-off a Trento.

Miglior Giovane: SIMONE FONTECCHIO.  Al suo primo anno si è ritagliato uno spazio nella Virtus, a mio parere può tranquillamente giocare uno/due/ tre. Se non si perde può diventare un crack.

Miglior Allenatore: CARLO RECALCATI. il “vecchio Charlie” ha creato un gruppo che a mio parere arriverà alla finale, giocando una delle pallacanestro migliori del campionato.

Miglior Dirigente: SALVATORE TRAINOTTI. Anima di Trento, lo scorso anno ha dominato la Gold, quest’anno è stato la sorpresa della A1. Merita a mio parere palcoscenici maggiori.

Miglior Arbitro: GABRIELE BETTINI. l’arbitro emiliano ha personalità e talento, se non si “facchinizza” diventerà il miglior referee italiano.

 

A2 GOLD

Miglior Giocatore italiano: STEFANO TONUT. Ha fatto benissimo a rimanere a Trieste quest’anno è maturato, oggi sì… è pronto al grande salto.

Miglior Giocatore straniero: DARRYL MONROE. Miglior passatore della Gold nonostante giochi 4/5, buon tiro, eccellente difensore… ma in una serie A potrà giocare nella stessa posizione?

Miglior Giovane: FRANCESCO CANDUSSI. A a mio parere ha un futuro splendido: taglia fisica (2,11), tecnica ottimi fondamentali… unico difetto un   po’ apatico.

Miglior Allenatore: ALESSANDRO RAMAGLI. La sua  Verona gioca benissimo, ha dominato il campionato, senza proclami ma con grande lavoro ha una squadra che con pochi ritocchi può far bene in A1.

Miglior Dirigente:  MARIO GHIACCI. Ha sposato Trieste, e con un budget minimo fa ottimi risultati, lanciando ogni anno un giovane: lo scorso anno Ruzzier, oggi Tonut.

Miglior Arbitro:  nessuno, gruppo scarsissimo.

 

A2 SILVER (formato flash).

Miglior Giocatore: AUGUSTIN FABI

Miglior Straniero: OUSMAN KRUBALLY

Miglior Giovane: ALESSANDRO ZANELLI e  ANTONIO IANNUZZI (ex aequo)

Miglior Allenatore: ADRIANO VERTEMATI

Miglior Dirigente: PAOLO VAZZOLER e  MARCO TAJANA (ex aequo)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy