EUROLEAGUE COUNTDOWN – Brose Bamberg: Germania made in Italy per stupire l’Europa

EUROLEAGUE COUNTDOWN – Brose Bamberg: Germania made in Italy per stupire l’Europa

Commenta per primo!

Dopo un anno d’assenza dal massimo palcoscenico continentale, il Bamberg di Andrea Trinchieri torna nella fase a gruppi dell’Eurolega dalla porta principale dopo aver riconquistato il titolo di Campioni di Germania (il quinto negli ultimi sei anni) al termine della passata stagione. Egemone in patria, il Bamberg è forse l’unica squadra tedesca con un minimo di tradizione europea. E’ stata infatti la prima formazione teutonica a raggiungere le TOP 16 nella campagna 2005-06, nonché l’ultima a sfiorarle nella stagione 2013-14 quando una sola vittoria l’ha separata dal passaggio del turno.

ROSTER:
Rispetto alla formazione titolata, il Bamberg si presenta alla nuova stagione con un roster fortemente rimaneggiato e con un età media di 24 anni. Persi tre elementi di peso come Mbakwe, Thompson e Duncan, le fortune della squadra di Trinchieri passeranno certamente dal duo ZisisWanamaker in cabina di regia. La squadra appare “leggerina” sotto le plance con Theis, Melli e Miller che potrebbero patire il salto “fisico” tra il campionato tedesco e l’Eurolega. Come sesto uomo, da tenere d’occhio il lettone Strelnieks, soprattutto alla luce del buon livello di forma messo in mostra durante Eurobasket. Completano il roster i nazionali teseschi Tadda e Staiger, e il centro americano appena uscito da Iowa State Gabi Olaseni. L’impressione è un roster forse più adatto ai ritmi della Bundesliga piuttosto che a una lunga campagna europea, dove fisico ed esperienza spesso sono fattori determinanti. Trinchieri però è un eccellente ottimizzatore del materiale che si ritrova ad allenare e dato anche il girone non impossibile potrebbe sorprendere.

STELLA:
Difficile individuare un elemento di spicco nel roster del Bamberg. Lo sarebbe sicuramente stato il Nikos Zisis di qualche anno fa, ma l’anagrafica inizia a pesare per il veterano greco che anche al recente Eurobasket ha dato qualche segno di appannamento. Occhi puntati dunque su Wanamaker, chiamato ad un ulteriore salto di livello dopo le ultime annate in costante crescita.

ALLENATORE:
Uscito un po’ dai radar nostrani, soprattutto dopo la deludente parentesi alla guida della nazionale greca, Andrea Trinchieri si sta ricostruendo una carriera in Germania dove presto hanno imparato ad apprezzare la sua notevole intelligenza cestistica. In un roster giovane e poco “sgamato” a livello Europeo, il coach italiano potrebbe essere la garanzia di solidità, tranquillità e lavoro che potrebbe portare il Bamberg a risultati insperati alla vigilia.

PRONOSTICO:
In 3 per un posto. Non è il titolo di un film dei fratelli Vanzina, ma la cruda realtà che dovrà affrontare il Bamberg. Difficile infatti vedere fuori dai primi tre posti del gruppo D della fase a gironi CSKA, Maccabi e Malaga. La qualificazione alle TOP 16 il Brose se la giocherà alla morte con Sassari e il Darussafaka Dogus.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy