EUROLEAGUE COUNTDOWN – Cedevita Zagabria: in Europa con una nazione sulle spalle

EUROLEAGUE COUNTDOWN – Cedevita Zagabria: in Europa con una nazione sulle spalle

Commenta per primo!

Il basket croato, dopo la delusione per la nazionale ad Eurobasket, prova a cercare delle soddisfazioni dal Cedevita Zagabria, suo unico club impegnato in Eurolega, anche se il cammino non è assolutamente facile per i ragazzi di coach Mrsic. Già il passaggio del turno sarà un’impresa abbastanza ardua da realizzare, infatti, il girone B, oltra al Cedevita, comprende anche Milano, Olimpiacos, Laboral Kutxa, Anadolu Efes e Limoges.

ROSTER:
L’età media del roster della compagine croata è di circa 24 anni, ma questo dato è sicuramente pompato dalla presenza di 4 ragazzi del 1996/97 (Loncar, Arapovic, Vucic, Mazalin) che, presumibilmente, calcheranno poco il parquet. In realtà il Cedevita è una squadra con giocatori estremamente esperti come l’ex Sassari, Reggio Emilia e Kazan James White che, almeno sulla carta, è la stella della squadra, oppure l’ex lungo del Fenerbahce Luka Zoric. Nella lista degli esterni spicca il nome di Jacob Pullen che, dopo l’esperienza a Brindisi, proverà a dare qualità e rapidità ai croati, aiutato dal bosniaco Nemanja Gordic e dai croati Katic e Pilepic. Tra le ali, oltre quello di James White, sono da annotare i nomi di Luka Babic, nazionale croato al Cedevita da 3 stagioni, Karlo Zganec, e Mario Delas. Sotto le plance spicca il nome del già citato Zoric, ma non bisogna dimenticare le presenza del venticinquenne Tomislav Zubcic, centro di 2,13 m e discreto tiratore da tre punti e quella di Miro Bilan, 26enne croato ormai tra i veterani di questa formazione vista la sua presenza a Zagabria dal 2011.

STELLA:
Come detto, la stella della squadra è James White che, con la sua lunga militanza europea e l’esperienza NBA, dovrà ergersi a leader della squadra in un cammino d’Eurolega che non si prospetta facile. White ha trascorso l’ultima stagione a Kazan, ma in precedenza ha militato in NBA tra le fila degli Houston Rockets e dei New York Knicks, oltre alle esperienze italiane a Sassari, Pesaro e Reggio Emilia, e quella turca con il Fenerbahce. Tutti noi abbiamo ancora negli occhi le sue straordinarie schiacciate, ma gli anni passano per tutti ed inevitabilmente il gioco dell’ala nativa di Washington sta cambiando, infatti, non è un caso se le sue percentuali da tre punti stanno migliorando anno dopo anno.

ALLENATORE:
Il 44enne Veljko Mrsic è un allenatore giovane e dalla scarsa esperienza, infatti, la sua unica apparizione in competizioni europee risale alla stagione 2012/13 quando con la sua Cibona Zagabria intraprese una negativa campagna in Eurocup. Si ricorderanno di lui i tifosi di Varese che l’hanno visto nello staff tecnico della loro squadra tra il 2007 ed il 2008. Per gran parte della sua carriera Mrsic è stato assistent coach e quella che gli è stata offerta quest’anno dal Cedevita è un’occasione importantissima per fare un salto di qualità. Il vice di Mrsic sarà un volto più che conosciuto al popolo cestistico italiano: parliamo di Gianmarco Pozzecco, che rifiutata la proposta di un ruolo nella dirigenza varesina, ha deciso di rimettersi in gioco come coach, iniziando la sua nuova gavetta da assistente allenatore di un team di Eurolega.

PREVISIONE:
Molto probabilmente tre posti su quattro per accedere alle Top 16 sono già occupati, quindi i croati dovranno contendersi l’ultimo posto utile per passare il turno con l’Olimpia Milano ed i francesi del Limoges. Se con la compagine francese il Cedevita può giocarsela assolutamente alla pari, rispetto all’EA7 esiste sulla carta un divario tecnico un po’ più importante ma certamente non incolmabile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy