“GiveMe5”: Lewis ed Antelo, le torri gemelle di Murcia

“GiveMe5”: Lewis ed Antelo, le torri gemelle di Murcia

Quintetto quasi interamente “made in USA” questa settimana per la nostra consueta rubrica “GiveMe 5”. Ma, scopriamo chi sono i giocatori selezionati, dopo quanto avvenuto nel panorama cestistico europeo:

PlaymakerANTHONY GOODS (Hapoel Tel Aviv), che nell’infuocato derby di Tel Aviv contro il Maccabi ne scrive 24 (con 4/7 da 2 ed un ottimo 4/5 da 3), insufficienti tuttavia per piegare i gialli d’Israele trascinati dalla premiata ditta Hickman-Eliyahu. Altro punto in saccoccia per i ragazzi di coach David Blatt che adesso conducono 2 a 0 nella serie e vedono avvicinarsi le semifinali dei playoff di Winner League. Ma, onore alla prestazione offerta dall’ex teramano, che si iscrive a referto anche con 3 rimbalzi e 4 assistenze, maturando un 27 di valutazione finale.

GuardiaMARC ANTONIO CARTER (Agor Rethymno), che in Grecia gioca con una vecchia conoscenza del nostro campionato, quel Nestoras Kommatos visto con la casacca della defunta Fortitudo Bologna diverse stagioni fa. Il numero 12 della formazione dell’isola di Creta, nell’ultimo turno del campionato ellenico, decide di fare il fenomeno regalando ai suoi il successo in volata sul campo del Kavala. Per la guardia statunitense con la casacca numero 12, partita che parla di 28 punti (con 6/9 dalla lunga distanza) arricchiti anche da 8 rimbalzi e 3 assist. Ah, già che ci siamo, fate pure quarantello di valutazione finale.

Ala PiccolaMARCUS LEWIS (UCAM Murcia), che non è propriamente un 3, d’accordissimo, ma che francamente non possiamo lasciare fuori dal quintetto ideale, dopo la prestazione straripante offerta contro il malcapitato CB Canarias, nell’ultimo turno di Liga Endesa. Mvp di giornata in ACB, il 26enne californiano, con all’attivo esperienze in Polonia e Venezuela in aggiunta a tanta NBDL, si è dimostrato solido alla prima stagione in una lega probante come quella spagnola. Per lui, prestazione da 25 punti e 10 rimbalzi contro la formazione di Tenerife e un sonoro 38 che va a riempire la casella della valutazione finale.

Ala GrandeJOSE ANGEL ANTELO PAREDES (UCAM Murcia), eh si, avete letto bene, nello spot di numero 4 selezioniamo il Jose Angel Antelo (Fonte:todocbmurcia.blogspot.com)compagno di merende del suddetto Lewis, devastante alla pari dell’amichetto nel successo casalingo dei murciani a scapito di un CB Canarias che dice definitivamente addio al sogno playoff. Nativo di Noia, Galizia, tanto verde, casuzze bianche e un polpo stufato con verdurine e una misteriosa spezia piccante che passerà alla storia come l’imbattibile “Pulpo a la Gallega”. Oh, non è che il buon Jose Angel ci sia stato poi cosi tanto in terra galiziana, visto che a 14 anni era già dentro la cantera del Real Madrid. E come dargli torto, vuoi mettere la pioggia e il freddo del nord con Madrid, Plaza Mayor e i churros??!!! Dopo tanta LEB in giro per la Spagna, in questa stagione lo troviamo a Murcia, dove ha contribuito al raggiungimento della salvezza della formazione di coach Quintana. Per il 26enne ex Caceres, Leon e Saragozza tra le altre, 25 punti ma soprattutto 16 rimbalzi nell’ultimo turno di Liga Endesa per un roboante 37 di valutazione finale.

CentroSALAH MEJRI (Blusens Monbus Obradoiro), tempo fa Marca pubblicò la storia, per certi versi curiosa, di questo gigantesco tunisino che si sta rivelando come una delle sorprese più liete di ACB, tanto che si sussurra che il Real Madrid stia pensando a lui o al valenciano Faverani per rafforzare la propria front-line in ottica futura. Ha scoperto la pallacanestro per caso, da piccolo infatti giocava a calcio, divertendosi per le strade della sua città e indossando la maglia del Real Madrid dei Galacticos; Zidane e Figo erano i suoi idoli e non si perdeva una partita della Casa Blanca in tv. Dopo 2 stagioni in Belgio, Salah ha scelto la Spagna ed una piazza tranquilla e paziente come Santiago de Compostela. Ma, si tratta di una stagione di transizione, che gli servirà come trampolino di lancio per approdare in una big europea o addirittura, si vocifera, dall’altra parte dell’oceano. Intanto, il nazionale tunisino domina a Valladolid, mettendo a referto 20 punti e 15 rimbalzi. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy