Referee Inside: gli ultimi due minuti

Referee Inside: gli ultimi due minuti

Interessante analisi di due contatti avvenuti negli ultimi due minuti della partita.

di La Redazione

Ci sono diversi articoli del regolamento che specificano e sanzionano in modo particolare situazioni che accadono negli ultimi 2′ del 4° periodo o di un eventuale tempo supplementare. L’obiettivo di queste regole è quello di aumentare lo spettacolo ed evitare che una squadra si avvantaggi commettendo dei falli al solo scopo di mandare gli avversari in lunetta, magari a cronometro fermo.

La partita Caserta-Venezia giocata poche settimane fa ci offre in rapida successione due situazioni curiose, simili ma non uguali. Ad una lettura superficiale potrebbero entrambe sembrare dei falli antisportivi, ma come vedremo le regole ci porteranno in direzioni diverse. Cosa è successo: il #22 della Juve perde palla e cade a terra e il veneziano si invola verso canestro. Nell’estremo tentativo di recuperare la palla il bianco con la mano prende il piede del #7 reyerino; l’arbitro fischia tempestivamente fallo antisportivo. Il gioco riprende con 2 tiri liberi per il 7 rosso e possesso palla rosso dal prolungamento della linea centrale. Se il bianco inizialmente fa un legittimo tentativo di giocare la palla appena persa, il contatto provocato è antisportivo nel momento in cui afferra l’avversario facendolo cadere rovinosamente al suolo. Dopo i tiri liberi la squadra rossa rimette a cavallo della linea centrale: nel tentativo di smarcarsi Haynes (#0) spinge via il suo difensore mentre Bramos (#6) ha ancora in mano la palla per effettuare la rimessa. Come mai questo contatto non è stato sanzionato antisportivo, nonostante sia avvenuto negli ultimi due minuti di gara? Il fallo è stato correttamente fischiato personale perché negli ultimi due minuti il regolamento non tratta in maniera simmetrica attaccanti e difensori. Infatti il quarto pallino dell’art 37.1.1 RT riporta che: deve essere considerato antisportivo qualsiasi “contatto del difensore su un avversario … quando la palla è fuori campo per una rimessa in gioco e ancora nelle mani dell’arbitro oppure a disposizione del giocatore incaricato della rimessa”. Situazione precisata anche nelle Int. FIBA (2017) 37-3.

Continuate a seguire WeRef sul sito e sulla loro pagina Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy