Serie A, 13ª giornata: l’MVP è Donta Smith

Serie A, 13ª giornata: l’MVP è Donta Smith

Il nostro MVP del tredicesimo turno di Serie A è Donta Smith, fondamentale nel successo della Happy Casa Brindisi contro Varese al PalaPentassuglia.

di Marco Arcari

In un tredicesimo turno nel quale sono molti i giocatori a ottenere una valutazione pari o superiore a 30 e Okoye svetta in tre delle quattro categorie “top of the round”, ossia punti, valutazione personale e rimbalzi, diventa fondamentale la discriminante che abbiamo sempre posto nella scelta del nostro MVP di giornata. Non ce ne vogliano i tifosi delle altre squadre, sempre – e giustamente – pronti a far notare come l’MVP debba essere un altro giocatore rispetto a quello scelto in questa rubrica, ma è inevitabile evidenziare due cose. La palma di MVP, per definizione, viene assegnata tramite una variabilità di criteri che differisce da sport a sport; nel singolo evento, però, ci si riferisce solitamente al “giocatore della partita” ed è chiaro allora che, come accade per l’EuroLeague, tale giocatore debba appartenere alla squadra che esce vincitrice dal singolo match. Ecco perché, finora, le nostre scelte hanno premiato giocatori appartenenti a squadre che, in quel turno, avevano trovato la vittoria.

Anche in questo turno, però, la scelta non è stata semplice, considerando la grandissima prova di Pietro Aradori nella vittoria casalinga della Virtus Bologna su Pistoia, in cui il “cagnaccio” ha chiuso con 27 punti (9/13 dal campo), 7 rimbalzi e 3 assist per una valutazione complessiva pari a 31. Oppure considerando il rendimento di Dominique Sutton nella vittoria, sempre casalinga, di Trento contro una Torino che qualche giorno dopo si sarebbe mangiata, in un solo boccone, una delle favorite per la vittoria finale in EuroCup, ovvero il Bayern Monaco di Macvan e Djordjevic: per il numero 2 dell’Aquila doppia-doppia da 16 punti e 13 rimbalzi, con anche 3 recuperi e 4 assist che fruttano complessivamente una valutazione di 31. O, infine, considerando la dominante prova a 360 gradi di Julian Wright nella vittoria della Grissin Bon Reggio Emilia su Cantù, dove il centro – che pare destinato al Galatasaray stando ai riumors di mercato – ha messo insieme 15 punti, 10 rimbalzi, 4 recuperi e 6 assist per un 30 finale di valutazione.

La nostra scelta nell’assegnazione della palma di MVP del tredicesimo turno di LBA, tuttavia, ricade su Donta Smith, autore di un’incredibile perfect-storm (6/6 al tiro) nella vittoria casalinga di Brindisi sulla Openjobmetis Varese: lo statunitense, classe 1987, ha chiuso la vittoriosa sfida del PalaPentassuglia con 22 punti, 4 rimbalzi, 2 recuperi e 6 assist in 37′ giocati, ottenendo così una valutazione complessiva pari a 36. Complice la sconfitta delle rivali in lotta per non retrocedere – Varese appunto superata da Brindisi, mentre Pesaro ha dovuto cedere il passo a una Milano tornata capolista, a pari merito con Brescia ed Avellino nel gioco della classifica avulsa, e Pistoia si è dovuta arrendere alla Virtus – la prestazione di Smith ha permesso ai pugliesi di tornare a respirare in classifica, agganciando la VL a quota 6 punti e portandosi a -2 dal tredicesimo posto provvisorio. La valutazione di 36, inoltre, non solo è la migliore stagionale da parte di un giocatore della Happy Casa in una singola partita, ma rappresenta anche la quarta all-time nella storia dei pugliesi in Serie A (guida Delroy James, che nella 21° giornata della stagione 2013/2014, contro Varese, aveva ottenuto una valutazione di 39).

Smith potrebbe rappresentare anche quel jolly capace di scuotere una squadra che, sotto la sapiente guida di coach Vitucci, dovrà sfruttare al meglio alcuni dei migliori interpreti della Serie A nel ruolo – si pensi a Lalanne, per citarne uno – e trovare una continuità che possa permetterle, nel girone di ritorno ma forse già in queste due ultime di andata, di recuperare quel terreno perduto finora per riportare la stagione su binari che conducano a stazioni ben più sicure.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy