Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della prima giornata

Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della prima giornata

Nel week-end è iniziato il campionato di serie A2 Old wild west, non sono mancate di certo le sorprese. Andiamo a vedere i migliori della prima giornata con il quintetto ideale targato basketinside.com

PLAYMAKER: KEN BROWN (JESI)
Jesi supera Verona tra le mura amiche con un sorprendente 96-86, frutto di una prestazione di assoluto livello nella metà campo offensiva per i Marchigiani. Mvp del match senza ombra di dubbio Ken Brown, autore di una prova straordinaria: 38 minuti in campo nei quali mette a referto una doppia doppia da 30 punti e 13 assist, tirando con il 6/8 dall’arco. Il 100% da due e i 6 rimbalzi catturati gli permettono di raggiungere il 45 di valutazione, mostruoso.

GUARDIA: MICHEAL DELOACH (EUROBASKET ROMA)
L’Eurobasket Roma espugna Napoli senza troppi problemi, 68-90 il finale a Fuorigrotta. Mattatore del match il solito Deloach, 29 punti nei 35 minuti sul parquet con percentuali altissime dall’arco e dalla lunetta: 5/5 da due punti, 5/7 dai 6.75m e 4/4 ai liberi. A coronare la prestazione da urlo anche 2 rimbalzi di cui uno offensivo e 2 passaggi vincenti per i compagni, 28 la valutazione finale. Una sola parola, trascinatore.

ALA PICCOLA: MATTEO FORMENTI (PIACENZA)
Una delle tante sorprese di questa prima giornata è Piacenza, che supera l’ostica Treviso con il punteggio di 86-83, trascinata dalle bombe della coppia Sanguinetti-Formenti. Proprio Formenti è l’Mvp del match, l’Italiano mette a referto 20 punti e 3 rimbalzi nei 30 minuti di utilizzo sbagliando solo una delle 6 triple tentate, un cecchino.

ALA GRANDE: MIKE HALL (FERRARA)
Ferrara si impone in casa contro la neopromossa Montegranaro, il risultato finale è di 83-69. A dar spettacolo alla prima stagionale al Pala Hilton è il nuovo arrivato Mike Hall, ex Milano, Teramo e Biella, un lusso per qualsiasi squadra di A2. Hall resta sul parquet per 36 minuti mettendo a referto una doppia doppia da 18 punti e 11 rimbalzi, di cui 3 offensivi, ai quali aggiunge ben 7 assist. Prestazione dominante che lo conferma uno dei giocatori più temibili di questo campionato.

CENTRO: BJ RAYMOND (LATINA)
Latina cade ad Agrigento con il punteggio di 80-69 ma è impossibile non inserire nel quintetto ideale Benjamin Raymond. Il lungo ex Ferentino fa una partita stratosferica: 38 minuti in campo nei quali segna 31 punti e cattura 13 rimbalzi, tirando con il 7/10 da due e il 3/5 dall’arco, sbaglia uno solo dei 9 tiri liberi tentati e inoltre colleziona una rubata e un assist. Domina sia nella metà campo offensiva che in quella difensiva, segna il 30% dei punti della sua squadra, che però non lo supporta al meglio. Se queste sono le premesse, a Latina quest’anno si toglieranno delle soddisfazioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy