Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della ventesima giornata

Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della ventesima giornata

Scopriamo insieme i protagonisti dei match del week-end di serie A2 Old Wild West.

di Federico Di Domenico

Playmaker: BRANDON TAYLOR
Bergamo sbanca il parquet di Agrigento e lo fa grazie a una grande prova di Brandon Taylor, che in 33 minuti sul parquet mette a referto 24 punti, 7 assist, 6 palle rubate, 6 falli subiti e 4 rimbalzi, tirando con ottime percentuali (6/8 da due punti e 3/4 dall’arco). 36 di valutazione totale, che rispecchia al meglio la grande partita giocatada Taylor sia nella metà campo offensiva che in quella difensiva.

Guardia: WESLEY PERSON
Roseto vince tra le mura amiche contro la Bakery Piacenza al termine di un match al cardiopalma. Protagonista assoluto Wesley Person, la guardia Americana di Roseto mette a segno addirittua 46 punti, stabilendo il record per le triple messe a segno in una singola partita di serie A2 Old Wild West, ben 10 su 19 tentativi! 36 di valutazione per Person che senza alcun dubbio sfodera la miglior prestazione stagionale, guidando Roseto a una vittoria preziosissima nella corsa ai play-off.

Ala piccola: FRANCESCO IHEDIOHA
Vittoria importante in ottica salvezza per l’Assigeco Piacenza che supera 72-59 una Tezenis Verona sempre più in crisi. Mvp un po’ a sopresa è l’ala Francesco Ihedioha, che chiude il match con 21 punti e 7 rimbalzi (di cui 4 catturati in attacco). Ottime le percentuali al tiro per Ihedioha, 7/9 da due punti e 2/2 dai 6.75m. 24 di valutazione e season high che vale una vittoria preziosissima per Piacenza.

Ala grande: JORDAN PARKS
Capo D’Orlando supera 88-79 Legnano senza troppi problemi, guidata da un ottimo Jordan Parks. Il lungo Statunitense è in serata di grazia e chiude con 29 punti, 7 rimbalzi e 4 palle rubate, tirando con il 50% da tre punti e con il 56% dal pitturato. Concreto in attacco e molto presente in difesa, Parks prende per mano i Siculi e li guida alla conquista dei due punti che valgono il quarto posto ad Ovest, in coabitazione con Latina.

Centro: B.J. RAYMOND
Imola supera Mantova 103-98 dopo un overtime e lo fa grazie a un immenso B.J.Raymond. Il lungo ex Latina resta sul parquet per 45 minuti mettendo a referto 34 punti, ai quali aggiunge 7 rimbalzi, una stoppata, 2 assist e due palle recuperate, oltre a ben 10 falli subiti, una vera e propria spina nel fianco per la difesa Virgiliana che non riesce praticamente mai ad arginarlo. 43 di valutazione complessiva, che rispecchia nel migliore dei modi la prova dominante di Raymond.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy