#SocialInside. IG Cup 2016: Facebook Fanpage Engagement

#SocialInside. IG Cup 2016: Facebook Fanpage Engagement

Il resoconto della tre giorni di basket che si è svolta a Rimini, prende una piega più social del solito, approfondendo dati che vanno oltre i visibili like alle fanpage. Lo studio monitora il coinvolgimento che i contenuti nelle fanpage delle partecipanti hanno sviluppato e propone 8 suggerimenti per migliorare.

Lo sport sviluppa sentimento. Positivo, negativo, in ogni caso una reazione che, nel web 2.0, viene espressa attraverso condivisioni, commenti e like. Per questi ultimi, molto di recente, la piattaforma Social di Mark Zuckerberg ha addirittura sviluppato delle reazioni diversificate (reactions) per accrescere e segmentare il like o per apporre un “dislike” al commento (alcuni profili alla data di questo articolo si stanno ancora aggiornando con i nuovi pulsanti).

Forse perché, nello studio delle reazioni correlate a determinati eventi, si sta tenendo molto in considerazione della sentiment analysis, l’analisi del sentimento, un monitoraggio approfondito delle conversazioni che, applicata ai social network, sviluppa una serie di analisi qualitative su quello che gli utenti postano sui social mappando le reazioni degli stessi.

Il concetto che ripeto continuamente è che non ci si può accontentare solo dei like alla pagina ma si deve puntare a sviluppare contenuti di valore per generare conversazioni e reazioni negli utenti.

Il vero valore è la reazione collegata al contenuto in relazione all’evento.

Anche durante e dopo il RNB Basket Festival di Rimini si è generato tanto sentiment di diverse tipologie. Immaginate che, oltre alla gioia dei vincitori, si sia generata anche la rabbia, la delusione, la critica, le reazioni anche violente rispetto a scelte arbitrali. Tutti aspetti che conosciamo molto bene.

La domanda è…quanto incidono sul valore della FanPage?

Questo reportage è stato sviluppato non utilizzando algoritmi che analizzassero la tipologia di reazioni, ma facendo solo una “conta” delle stesse e desumendo, dai grafici che seguiranno, se le reazioni fossero relative a sentimenti positivi o negativi.

 

Questa è la stessa classifica stilata una settimana fa, ma rapportata ai dati del 6 e 7 marzo 2016, dell’ultimo giorno di gare e del giorno successivo. I valori sono sensibilmente cambiati, le posizioni si sono quasi capovolte. Nella classifica generale delle 17 squadre (ricordiamo che il Basket Iseo non ha una FanPage) troviamo in testa la vincitrice della Coppa Italia Serie B (Pallacanestro Forlì 2.015) mentre la squadra che era in 1° posizione nella classifica della preview (Gli Stings di Mantova) la ritroviamo al 6° posto, in ogni caso con un Page Performance Index molto alto. Emblematico il caso di Imola, che passa dalla posizione n°4 della precedente classifica, a fanalino di coda. L’Andrea Costa, eliminata nei quarti di finale dalla BCC Agropoli, ha cessato le pubblicazioni di ogni tipologia di post il 4 marzo alle 22 e 45 sul finale di gara.

Analizziamo i dati in maniera un po’ più approfondita, segmentandoli per Serie, tenendo conto dell’Engagement e della quantità totale di like, commenti e condivisioni. Per capire su quali dati si basa il dato di Engagement ed il TLCS, vi invito a consultare l’articolo della preview.

 

SERIE A2

 

Engagement and TLCS prima della IGCup (periodo di riferimento 1/1/2016 – 29/2/2016)

Engagement and TLCS dopo la IGCup (periodo di riferimento 6/3/2016 – 7/3/2016)

Facile trovare le differenze! Nella fase preparatoria (prima foto in alto) tutte le 8 squadre erano mediamente attive con contenuti che sviluppavano più o meno condivisioni ed interazioni. La differenza netta viene evidenziata nella seconda immagine. la Givova Scafati, vincitrice della Coppa Italia A2, ha un picco di coinvolgimento nettamente superiore alle altre. Seguono gli Stings, notoriamente attivi sul web, che mantengono una discreta interazione con i followers. Le loro pubblicazioni continuano ad essere costanti, ricche di iniziative, con contenuti diversificati ed appuntamenti fissi, rubriche ed eventi, e possibilmente si sono mangiati anche la fetta rimanente delle altre 6, vuoi anche l’entusiasmo per la vittoria del titolo di miglior Under, guadagnata dal giovane Davide Alviti.

 

SERIE B

 

Engagement and TLCS prima della IGCup (periodo di riferimento 1/1/2016 – 29/2/2016)

Engagement and TLCS dopo la IGCup (periodo di riferimento 6/3/2016 – 7/3/2016)

Quello che succede nella Serie B la possiamo definire una prova schiacciante della vittoria di Forlì ed il conseguente annichilimento delle altre tre sfidanti. Ma…se osserviamo il grafico circolare alla destra che indica il totale dei like, commenti e condivisioni, la Romana EuroBasket ha sicuramente da insegnare alle altre colleghe sconfitte: il cuore dell’Eurobasket ha continuato a pulsare, sempre.

 

SERIE C

 

Engagement and TLCS prima della IGCup (periodo di riferimento 1/1/2016 – 29/2/2016)

Engagement and TLCS dopo la IGCup (periodo di riferimento 6/3/2016 – 7/3/2016)

La passione delle minors non ha fine. Arrivati a Rimini le 5 (nel grafico mancano i dati di ISEO ) avevano tutte una grande carica ed un grande supporto da parte del loro pubblico. Attenzione perché stiamo analizzando i dati di FanPage che spesso (fatta eccezione per il Basket Alba) non arrivano a 1000 followers. Va da se che è tutto rapportato. Dopo la sconfitta, la ASD Tarcento Basket risulta, in proporzione, la più reattiva, anche se per Like, commenti e condivisioni, la vincente Vis Nova Basket ha il primato.

 

La ricetta per migliorare?

 

Chiudo questo resoconto dando alcuni suggerimenti generali che non vogliono essere regole ma indicazioni. Bisogna avere cura delle Fanpage e dei loro utenti, perché sono un indicatore importante rispetto al gradimento ed al coinvolgimento nelle attività sviluppate dalle società sportive.

 

I suggerimenti

 

  • – seguire tutte le attività della Società, anche le collaterali;
  • – interagire con i fans rispondendo ai commenti ed ai messaggi privati;
  • – interagire e condividere i contenuti nei gruppi;
  • – moderare le conversazioni, rispondere SEMPRE ma non generare attriti (alimentare le conversazioni, anche dal punto di vista meramente numerico, aumenta il dato di TLCS quello del grafico circolare)
  • – condividere sulla FanPage i contenuti del sito istituzionale;
  • – utilizzare contenuti diversificati (foto, video e link)
  • – postare con metodicità e costanza;
  • – postare ANCHE NELLA SCONFITTA.

La foto di copertina è stata realizzata da Andrea Marocco per basketinside.com edited by Alessandra Ortenzi

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy