Speak&Roll, di Franco Montorro – Zorzi e Messina, destini incrociati

Speak&Roll, di Franco Montorro – Zorzi e Messina, destini incrociati

Ieri ha compiuto gli anni Tonino Zorzi, giovanotto che ha amato il basket facendosi amare da generazioni di persone che con la palla color del sole hanno avuto a che fare.

Commenta per primo!

Ieri ha compiuto gli anni Tonino Zorzi, giovanotto che ha amato il basket facendosi amare da generazioni di persone che con la palla color del sole hanno avuto a che fare. Il “Paron”, come il suo quasi conterraneo Nereo Rocco, al quale è sempre assomigliato per quella sua ruvida bonomìa sempre tendente a sdrammatizzare. Dell’allenatore di calcio si ricorda il dialogo. “Mister, che vinca il migliore”, “Sperem de no”. Di quello della pallacanestro la considerazione semiseria: “Ho creato più coach che allenato giocatori”. E sono infatti tanti gli… Giotto di questo Cimabue che dopo due tiri liberi sbagliati dal giovane Ettore Messina gli disse, più o meno: “Lascia stare, se vuoi rimanere nel basket prova a pensare di farlo da allenatore”.

Mai consiglio fu più saggio, oggi che il Ct della Nazionale prova a coronare un sogno: giocare un’Olimpiade. Sogno suo, fallito nel 1994 e poi mai più possibile da realizzare perché la sua strada e quella della maglia azzurra si sono separate. Ma Messina, lo so bene, quel brivido ha sempre voluto provarlo e se come diceva Indro Montanelli la più grande fortuna è quella di essere l’uomo giusto al momento giusto io no ho dubbi che questa Nazionale sia fortunata. Non è la più forte di tutti i tempi, Gianni Petrucci lo ripete come un mantra e finora non ci ha azzeccata e non posso nemmeno dire che Messina sia il miglior allenatore che Azzurra abbia mai avuto, perché altri possono vantare un palmarès migliore. Ma come una partita non si può giudicare solo dallo scout, così una qualificazione a Rio proietterebbe Ettore in due direzioni: a coronare un sogno personale e a realizzare un’impresa collettiva. Chissà che cosa sarebbe successo se quei due liberi davanti a Zorzi li avesse realizzati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy