Tacchi a Spicchi”, di Simona Nazzaro: a tu per tu con Peppe Poeta

Tacchi a Spicchi”, di Simona Nazzaro: a tu per tu con Peppe Poeta

Giuseppe Poeta, detto Peppe. Classe 1985. Playmaker eclettico, attualmente in forza tra le fila dell’Aquila Basket Trento. Un talento, dentro e fuori al parquet. Uomo squadra negli spogliatoi e anche sui social…

Commenta per primo!

Tacchi a Spicchi. Una rubrica diversa, che va oltre il “tradizionale” per abbracciare quel lato privato e nascosto dei protagonisti della pallacanestro italiana.
Tacchi a Spicchi. Con un velo di rosa, perché chi scrive è una donna innamorata di questo mondo.

Giuseppe Poeta, detto Peppe. Classe 1985. Per chi ama la pallacanestro non è certo un giocatore “da presentare”. Playmaker eclettico, attualmente in forza tra le fila dell’Aquila Basket Trento. Un talento, dentro e fuori al parquet. Uomo squadra negli spogliatoi e anche sui social… Insomma uno che non può non passare sotto le nostre grinfie.

Iniziamo con una domanda facile: cosa preferisci guardare in tv?
Sport e film

Facciamo sul serio… Quanto ti fa o ti ha fatto rimorchiare questo sport? (dai, di sventole ne abbiamo viste…)     
Abbastanza… Mi ha dato una grossa grossissima mano!

Il sesso pre-partita ti porta fortuna?     
Assolutamente no… Anzi è stato abolito.

Sei fidanzato? Sposato? In cerca?
Fidanzato

Sincero, sincero: sei più bello tu o Bruno Cerella? (ricordati avete un quarto di finale di Eurocup ancora in sospeso)
Ahahahah non c’è storia…. Lui!

Sai cucinare o preferisci che ti “cucinino”? (almeno tu tra tanti rispondimi “a dovere”)
 Nella vita preferisco cucinare io! In cucina preferisco che mi cucinino …

La partita più bella che hai giocato nel campionato italiano? E all’estero?
Tutto il playoff con Milano 2008/09… All’estero derby Baskonia – San Sebastian, 14 punti nell’ultimo quarto.

Il compagno di squadra a cui sei più legato? E quello che puzzava di più?
Compagni di squadra a cui sono più legato sono tanti… Dico Gigli però perché è il più buono di tutti!!

Quale è il tuo idolo sportivo di sempre?
Ne metto uno per sport: Federer, Jordan, Del Piero.

Una cosa che non ti piace del basket
Che non ci si scambia la maglia a fine partita.

Aradori, Datome, Poeta, Cinciarini… Il più simpatico è? Mentre il più figo?
Più bello forse Pietro con Cincia,ma Cincia è sposato… quindi Pietro … Più simpatico Gigi!!

Ma quanto c’avete da fare tra di voi su Twitter?
Una volta di più…  Adesso instagrammiamo di più!

Raccontaci un aneddoto che non si può raccontare dei ritiri in nazionale …
L’iniziazione dei giocatori al primo anno …. Diciamo che passano una serata dura!!

Dopo le vittorie con la maglia azzurra, come festeggiate…
Ahahaha diciamo che per festeggiamenti siamo campioni mondiali … 😉

Da 1 a 10 quanto vuoi bene ad Arrigoni?
Possiamo andare in negativo? Ahahaha diciamo che ho capito e accettato la sua scelta economico-tecnica… Non quella tempi-modi.

Obbligo: giocare l’Olimpiade o vincere lo scudetto con Trento?    
Se vinco lo scudetto con Trento, gioco anche l’Olimpiade… L’una la conseguenza dell’altra…

Tu che giochi insieme a lui, ci spieghi come fa Pascolo a far sempre canestro nonostante la sua meccanica di tiro “poco consigliata”?
Sensibilità nei polpastrelli e tanto tanto tanto allenamento…

Quella volta che ti sei sentito davvero un grande …
Quando mi hanno ritirato la maglia a Teramo.

Ci vogliono più donne nel movimento del basket? Tipo me, la Cremascoli, la Ferrarini…    
Assolutamente… La presenza femminile da sempre quel tocco di classe di cui si ha bisogno!!

Perché bisogna credere nel basket italiano? Diccelo con gli occhi di uno che ha scelto di andare via e poi è tornato.
Perché in tanti amano il nostro paese e farebbero carte false per venire a giocare da noi…. Bisogno solo vendere meglio il prodotto.

Leggendo in giro, sentendo i giornalisti e i tifosi, tutti dicono che Poeta è forte (e lo pensa anche la sottoscritta), allora cosa lo ha frenato dallo sfondare in un club (veramente) di prestigio?
Innanzi tutto grazie, gentilissima… Poi io penso di aver avuto una grandissima carriera; mai avrei immaginato di poter arrivare a giocare l’Eurolega o di far 120 presenze in azzurro … Quindi mi piace vedere quello che ho avuto, e che ho, e non quello dove non sono arrivato 😉  

Sei su una torre con Buscaglia e Messina: chi butti di sotto? (e non mi dare una risposta buonista…)
(ride ndr) Mi butto io in questo momento….  😉

Cosa o chi baratteresti per andare a giocare in NBA?
Qualunque cosa di tipo materiale e/o forse anche qualche anno di vita  … ;)!! Di affettivo assolutamente niente!

Ultima: esiste qualcosa per cui rischieresti l’inferno?
No no… L’eternità vorrei passarla in paradiso a rilassarmi…  😉 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy