A2Nord: Broni debutto vincente in A2. Battuta Biassono

A2Nord: Broni debutto vincente in A2. Battuta Biassono

Commenta per primo!

BRONI-BIASSONO 61-52 (17-14 ; 12-15 ; 12-10 ; 20-13)

Omc: Bergante 5, Besagni 3, Sürkusa 12, Carù 11, Borghi, Tagliabue 6, Leva 12, Zandalasini 4, Pellegrino 8, Brambilla ne. All. Paolo Fassina
Bk Femm: Gargantini 17, Porro 7, Fumagalli G, Canova 15, Frigerio 2, Sallusto 1, Brioschi 9, Fumagalli M. 1, Giorgi. All. Stefano Fassina
Note: tiri liberi Broni 13/23 ; Biassono 9/17

BRONI. Inizia con il piede giusto l’avventura della Omc in Serie A2. Una vittoria che ha anche il sapore della vendetta in quanto le biancoverdi hanno la meglio, seppur con qualche fatica, sulla formazione brianzola di Biassono, squadra che aveva sancito quattro anni fa la retrocessione in B.

LA PARTITA. Tecnicamente poco brillante, tanti errori da ambo le parti e decisa negli ultimi cinque minuti di gioco dove le biancoverdi hanno fatto prevalere la maggiore caratura tecnica. Primi due quarti equilibrati (all’11’ 19-14) ma Canova mette le cose a posto con un 2 su 3 dalla lunga distanza, si lotta punto a punto e si va all’intervallo sul 29-29. Nel terzo quarto Biassono si porta avanti 34-36 al 24′, ci pensa Sürkusa con una tripla a riportare Broni sul più 1. A fine periodo Zandalasini con una bella penetrazione da il massimo vantaggio sul 41-36, subito contro break con l’ex Brioschi e Gargantini (top scorer con 17 punti) che portano in vantaggio le brianzole 48-52 al 33′. Broni non ci sta e ricomincia a macinare gioco, gli ultimi 5 minuti sono tutti per le biancoverdi: Leva (4 su 4 al tiro nell’ultimo quarto), Tagliabue e Sürkusa fissano il punteggio finale sul 61-52. Vittoria meritata per la Omc Broni e primi due punti in classifica. Martedì alla ripresa degli allenamenti, coach Fassina inizierà subito a pensare alla difficile trasferta di Muggia di sabato prossimo dove le sue ragazze affronteranno una delle big del girone.

FASSINA. “Abbiamo disputato un match che ha messo a nudo pregi e difetti della squadra in questo avvio di stagione – commenta coach Paolo Fassina -. Difesa poco aggressiva e conseguentemente pochi contropiedi, buone soluzioni uno contro uno ma, esecuzioni non sempre corrette dei giochi offensivi ma scelte lucide nel momento clou della partita. Di sicuro l’emozione è stata una componente legata all’esordio casalingo e credo che dalla prossima trasferta avremo un riscontro migliore in campo. L’assenza di Zamelli ci ha privato di una opzione offensiva importante ma devo dire che l’energia di Carù, la grande prova di Leva e il timido ma positivo contributo di Zandalasini ci hanno messo nelle condizioni di trovare le giuste contromisure contro un’avversaria che mi aspettavo avrebbe disputato una gara come quella che ha giocato: intensa, senza timori reverenziali, pronta a giocarsi le sue carte fino in fondo. Per ultimo voglio sottolineare – conclude Fassina – come ieri al PalaBrera ci sia stata l’ennesima prova del fatto che il pubblico bronese è eccezionale, caldo, passionale e lo ringrazio con tutto il cuore per averci aiutato a vincere una partita difficile ma importante per dare entusiasmo ed energie all’ambiente dopo tre stagioni di purgatorio in serie B.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy