Additional Tournament, l’Italia batte il Belgio (68-46) ma è eliminata. Passa la Germania

Additional Tournament, l’Italia batte il Belgio (68-46) ma è eliminata. Passa la Germania

Vittoria tanto semplice quanto amara per la squadra di Giampiero Ticchi, che così deve abbandonare le speranze di qualificazione all’Europeo di Polonia con 24 ore di anticipo.

“Il Belgio è una squadra di grandissima prospettiva – ha dichiarato Giampiero Ticchi a fine partita – e anche contro di noi è stata in campo con la faccia giusta. Noi abbiamo affrontato la partita con attenzione, nonostante la vittoria della Germania ci abbia gelato: c’erano pochi sorrisi sulle nostre labbra ma ho detto alle ragazze che dobbiamo essere fieri di quello che abbiamo fatto in questi anni e che dobbiamo continuare a dare il 100%, accettando la sconfitta quando gli avversari si dimostrano più forti di noi“.

L’Italia (Zara, Masciadri, Ballardini, Wabara, Ress il quintetto di partenza) ha sfruttato sin dalle prime battute la maggiore esperienza rispetto al giovanissimo Belgio (ben otto atlete nate dopo il 1990), trovando già un discreto vantaggio nel primo quarto: partita difficile da giocare, questa per le azzurre, dopo il colpo da ko subìto dalla Germania e dopo la sicurezza della qualificazione svanita. Masciadri e Ress hanno tenuto in piedi l’Italia nel primo tempo (16 punti sui 32 complessivi delle azzurre), chiuso sul 32-26. In avvio di terzo parziale un’altra fiammata prodotta da Masciadri e Ballardini ha spinto le azzurre sul +16 (45-29).
Il +20 (54-34 al 29’) è stato opera di Zara che ha finalizzato un contropiede di Ballardini, in precedenza era stata Wabara a trovare un paio di soluzioni interessanti in attacco. Massimo vantaggio sul 59-37 frutto della tripla di Consolini, negli ultimi minuti le azzurre si sono limitate ad amministrare l’ampio vantaggio mentre per il Belgio ha brillato la luce di Emma Meesseman, lunga del ’93 dal radioso futuro.

Domani si torna in campo per affrontare l’ultima partita del girone, contro la Romania (ore 20.30, diretta su RaiSport1). Una partita che purtroppo non potrà cambiare il destino dell’Italia. Alla finale dell’Additional Qualifying Tournament va la Germania, forte del +21 maturato contro le azzurre.

Italia-Belgio 68-46 (19-17; 32-26; 56-37)
Italia: Gianolla 2 (1/3, 0/1), Franchini 2 (1/2, 0/3), Cinili 5 (1/4, 1/2), Zara 4 (2/5, 0/1), Ballardini 9 (3/4, 0/2), Sottana (0/4, 0/2), Wabara 9 (4/4), Masciadri 19 (4/7, 3/4), Consolini 6 (0/3, 2/3), Meneghel 3 (0/1, 1/2), Ress 7 (2/5), Nadalin 2 (1/5). Coach: Giampiero Ticchi.
Belgio: Ciappina 14 (0/4, 4/6), Dubuc 1 (0/2), Delaere, Celus 3 (1/2), Hendricks 7 (2/7, 1/2), Mestdagh, Mayombo N. 2 (1/4, 0/2), Meesseeman 11 (5/7), Maes 2 (1/4), Malfait (0/1, 0/1), Mayombo E. 6 (0/1, 2/3), Devliegher. Coach: Arvid Diels.
Arbitri: Gentian Cici, Boris Gabara, Lahdo Sharro.

Tiri da 2: Italia 19/47; Belgio 10/31.
Tiri da 3: Italia 7/20; Belgio 7/17.
Tiri liberi: Italia 9/15; Belgio 5/9.
Rimbalzi: Italia 49; Belgio 34.
Palle recuperate: Italia 14; Belgio 6. 
Palle perse: Italia 16; Belgio 23.
Assist: Italia 20; Belgio 13.

La situazione
Prima giornata (3 giugno)
Germania-Belgio 69-57; Serbia-Romania 77-64
Seconda giornata (4 giugno)
Italia-Serbia 76-55; Germania-Romania 59-65
Terza giornata (5 giugno)
Belgio-Romania 70-63; Italia-Germania 57-78
Quarta giornata (7 giugno)
Serbia-Germania 64-74; Italia-Belgio 68-46
Quinta giornata (8 giugno)
Belgio-Serbia (17.45); Italia-Romania (20.30)

Classifica:
Germania 3-1, Italia 2-1; Serbia, Belgio 1-2; Romania 1-2;

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy