Al via il contest “Commissioner For a Day”, le parole di Manuel Riccio

Al via il contest “Commissioner For a Day”, le parole di Manuel Riccio

Vi presentiamo l’interessante iniziativa volta a dare spazio ai giovani che hanno idee per cambiare il mondo della pallacanestro italiana.

di Lucia Montanari, @LuciMonta15

“Commissioner for a day” (http://www.commissionerforaday.com/) è un contest che si rivolge ai giovani italiani che vogliono lasciare un’impronta nel mondo della pallacanestro attraverso idee innovative.

Sono ammessi all’iniziativa i soggetti in possesso del passaporto italiano o residenti in Italia al momento della candidatura, che siano nati negli anni 1993, 1994, 1995, 1996, 1997 o 1998.

Ai candidati è richiesto di predisporre un elaborato, da redigere interamente in lingua inglese, in cui analizzeranno un’ iniziativa già realizzata nel mercato dello sport globale, comprendendone i fattori di successo, ed adattandola al contesto italiano. Il progetto dovrà avere ad oggetto un Business Case volto ad aggiungere valore in termini commerciali, di esposizione mediatica, di esperienza per i fan, di opportunità di marketing, e di sviluppo data-based per il prodotto basket in Italia.

Le iscrizioni apriranno il 3 aprile e saranno chiuse il 10 maggio, mentre l’annuncio del vincitore sarà previsto per il 31 maggio prossimo. Dopo una preventiva fase di selezione eseguita dagli organizzatori, Matteo Zuretti e Manuel Riccio, gli elaborati più completi saranno sottoposti alla valutazione di una Commissione esaminatrice composta da tre persone – Maurizio Gherardini, Ettore Messina e Flavio Tranquillo.

Il candidato che presenterà il progetto con il miglior equilibrio tra innovazione e fattibilità, verrà premiato con un viaggio negli USA nel mese di Luglio 2018, tra le città di New York e Las Vegas, durante il quale avrà la possibilità di accrescere le proprie conoscenze ed il proprio network di relazioni.

Per entrare ancora di più dentro al progetto e farvi capire l’importanza dell’iniziativa, abbiamo fatto un paio di domande a Manuel Riccio, uno degli ideatori.

1) Com’è nata questa idea?

L’idea nasce dalla volontà di Matteo Zuretti, che ho avuto il piacere di conoscere a New York qualche mese fa, dal momento che lavora lì per la NBPA. Aveva già da tempo la voglia di portare un o una giovane in America, in modo che potesse avere accesso alle persone e alle organizzazioni che rappresentano lo standard nella pallacanestro mondiale, lasciandosi ispirare. All’iniziativa mancava il centesimo per fare l’euro, e io ce l’ho messo con enorme entusiasmo, dato che racconta dei valori in cui mi ritrovo al 100%.

2) Che significato ha per voi e che risvolto può avere a livello nazionale per la nostra pallacanestro?

Se l’opportunità per i candidati sarà certamente quella di volare negli Stati Uniti per due settimane a conoscere il mondo di cui sono appassionati, la nostra ambizione è di far partire una conversazione positiva e propositiva su ciò a cui teniamo moltissimo – la nostra pallacanestro italiana. Ci rendiamo conto che molto spesso c’è negatività nel dibattito sul contesto italiano, e da qui nasce la voglia di mettere al centro il talento di ragazzi giovani; forse non hanno mai conosciuto o non hanno ricordo degli anni d’oro del nostro basket, ma possono e devono rappresentare una risorsa per dare idee innovative per portare valore al nostro movimento. Vogliamo che abbiano la fame, il desiderio di mettersi in gioco e di provarci, in modo che questa iniziativa sia solo un piccolo passo verso una conversazione virtuosa che possa alimentarsi giorno per giorno, andando a costruire un network duraturo nel tempo.

Qua il link del sito dove potrete prendere visione del regolamento e candidarvi al contest: http://www.commissionerforaday.com/

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy