Bisceglie, successo agrodolce per salutare la Adilettanti

Bisceglie, successo agrodolce per salutare la Adilettanti

Commenta per primo!

I nerazzurri sconfiggono il Ruvo al PalaDolmen in un derby comandato nel punteggio senza soluzione di continuità. Mattatore della sfida Davide Rosignoli, ancora una volta in doppia doppia. Si torna in B con grande dignità.

AMBROSIA BISCEGLIE – RUVO 74-61

BISCEGLIE: Chiriatti 6, Rosignoli 18, Novati 11, Raschi 9, Maino 9, Mainoldi 4, Gori 4, Annunziata, Barsanti 13, n.e. Micevic. All. Galli.

RUVO: Marzoli 2, Di Salvia, De Leo 2, Bonfiglio 17, Pilotti 5, Merletto 4, Ihedioha 10, Bonacini 6, Zerini 15, n.e. Provenzano. All. Cadeo.

ARBITRI: Brindisi di Torino e Rudellat di Nuoro.

PARZIALI: 20-14, 39-35, 54-43, 74-61.

NOTE: tiri da 2 Bisceglie 23/35, Ruvo 19/29, tiri da 3 Bisceglie 7/17, Ruvo 4/30, tiri liberi Bisceglie 7/10, Ruvo 11/13, rimbalzi Bisceglie 36, Ruvo 20.

BISCEGLIE: Un’affermazione di prestigio per rendere meno amaro il commiato dalla serie A Dilettanti. Retrocessa matematicamente domenica scorsa, l’Ambrosia Bisceglie chiude la regular season aggiudicandosi con pieno merito (74-61) il derby del PalaDolmen a spese del Ruvo, a sua volta già sicuro della terza piazza sulla griglia dei playoff.

della partita ai fini della classifica consente ai tecnici Massimo Galli e Giulio Cadeo, entrambi varesini, di concedere fin dal quarto inaugurale la giusta vetrina agli under dei rispettivi roster. Il quintetto biscegliese interpreta l’incontro con orgoglio e determinazione, lasciandosi apprezzare per la notevole intensità difensiva esercitata nell’arco dei 40′. Il primo accenno di allungo dei padroni di casa arriva al 6′ con il tandem Rosignoli – Novati (13-7), quindi è Maino ad infilare la retina dal perimetro per il 20-14. Un canestro del promettente barlettano Andrea Chiriatti sancisce il 24-16 al 12′, ma Ruvo azzera tempestivamente il ritardo con un break di 0-8 propiziato da Zerini e Bonfiglio, senza dubbio i migliori della serata tra le fila degli ospiti. Barsanti e Rosignoli riportano avanti Bisceglie, mentre la penetrazione vincente a fil di sirena di Bonacini ratifica il 39-35 all’intervallo lungo.

Al rientro è l’Ambrosia a mostrare maggiore lucidità e voglia di vincere, comprovata dal parziale di 10-2 che porta per la prima volta il vantaggio di Novati e compagni in doppia cifra (49-37 al 26′). La squadra di coach Cadeo prova a scuotersi dal torpore con Ihedioha, ma è ancora Maino a ricacciare indietro gli avversari con la sua terza tripla di giornata per il 54-43 in prossimità dell’ultima mini-pausa. Nella frazione conclusiva l’Ambrosia gestisce il punteggio ampliando ulteriormente la forbice grazie alla verve di Davide Rosignoli (mattatore dell’incontro con 18 punti e 14 rimbalzi) e Lorenzo Novati, viceversa Ruvo continua a sbagliare oltremisura dalla lunga distanza (l’impietoso 4/30 si commenta da solo). A 45″ dalla sirena la tripla di Barsanti griffa il massimo divario (72-52) in un match virtualmente chiuso già parecchi minuti prima.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy