Colpo Umbertitde: arriva Nicole Katherine Ohlde

Colpo Umbertitde: arriva Nicole Katherine Ohlde

Ala-pivot di 195 cm, classe 1982, Ohlde è reduce dall’ottima stagione disputata con la maglia della Reyer Venezia (11,7 p.ti e 7,7 rim. per gara in 28,8 minuti di utilizzo medio). “L’attrazione fatale” per questa giocatrice è nata proprio nello scontro diretto della giornata d’apertura a Cinisello Balsamo. In quell’occasione Ohlde impressionò tutti mettendo a referto 24 p.ti e 10 rim. in 35 minuti, 9/13 dal campo e 6/6 ai liberi. D’altra parte una conferma delle sue grandi potenzialità.

“ Con lei è stato un vero colpo di fulmine -sorride il presidente Betti- all’Opening Day la ragazza fece una prestazione super, sfoggiando un repertorio di assoluta qualità. Non nego che Ohlde è diventata ben presto un obiettivo concreto, averla portata da noi è una grandissima soddisfazione. Questa operazione dimostra che ci siamo, qualsiasi cosa succeda continueremo ad essere una realtà importante della pallacanestro italiana. Umbertide avrà sempre una precisa identità”.

In questo senso, l’inizio è sicuramente promettente. Nicole Ohlde è quindi il primo volto nuovo della Liomatic versione 2011/12 e completa il nucleo delle extracomunitarie a disposizione di coach Serventi (insieme alla confermate Stansbury e Jovanovic). La lunga, originaria di Clay Center, arriva in Umbria con delle credenziali da prima della classe. Prodotto di Kansas State (tanti i suoi riconoscimenti a livello giovanile), Ohlde fa il suo esordio in WNBA nel 2004 con le Minnesota Lynx. Successivamente conosce la ribalta europea, debuttando con la squadra belga del Dexia Namur. Nella stessa stagione, dopo aver disputato anche la massima rassegna continentale, passa all’Ekaterinburg e sfiora subito il titolo russo (ko in finale). Quindi si divide fra WNBA (sempre da protagonista con la franchigia di Minnesota) e prestigiosi club europei. Per la neo umbertidese ci sono le stagioni di Salamanca (14,8 p.ti + 6,8 rim), Valenciennes (12,7+8 nel torneo francese, 13,2 + 9,5 in Eurolega) e Pecs (17 + 8,3 in Eurolega). Poi, estate 2009, il cambio di casacca anche in WNBA. Ohlde firma per Phoenix e con le fortissime Mercury vince subito il titolo, contribuendo alla causa con 4,3 p.ti e 2,8 rim. di media. Di seguito il ritorno a Pecs e la conquista dello “scudetto” ungherese (14,8 + 5,3). Il resto è storia recente, Phoenix, Tulsa (WNBA) e Venezia i suoi ultimi (molto positivi) domicili. Nicole Ohlde ha di recente annunciato la sua rinuncia al torneo WNBA 2011. Parliamo senza dubbio di una giocatrice di primo livello, capace di lasciare il segno in tutte le competizioni. Non sarà difficile per lei diventare uno dei nuovi idoli del pubblico umbertidese. Anche la SNAI non accetta
scommesse…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy