Cus senza problemi: per Bolzano è game over

Cus senza problemi: per Bolzano è game over

Fabianova è stata contenuta sufficientemente, rispetto a gara 1 di domenica scorsa, almeno per i primi due quarti, poi dopo la pausa lunga si è visto cambiare completamente il volto della gara.

Infatti, coach Massai e compagnia hanno saputo gestire bene la prima frazione. Pur non realizzando tanto quanto le padrone di casa, il punteggio è rimasto lì, attaccato.

Il secondo tempino si riapre con Bolzano in vantaggio di un punto. La gara prosegue  dura sotto le plance e combattuta sull’arco dei tre punti, dove il Cus risulta però più preciso rispetto alle nostre.

Si va negli spogliatoi con il primo distacco sostanzioso per le cagliaritane, il tabellone segna 38 – 33 in loro favore.

All’inizio del 3° quarto le padrone di casa continuano a realizzare, tanto che le biancorosse perdono un po’ di lucidità e il divario fra le due squadre si amplia. Nell’ultima frazione ormai il Bcb è sotto di 14 punti che andranno poi in crescendo fino allo squillo della sirena, che vedrà il punteggio finale in favore del Sandalia Cagliari per 75 – 54.

Il Cus si accredita così la finalissima per salire in A1. Le ragazze di coach Xaxa affronteranno la formazione siciliana di Alcamo: scontro fra isole, dunque. Auguriamo alle nostre avversarie, le quali sicuramente si sono meritate questo risultato, un grosso in bocca al lupo per il proseguo della loro avventura.

Per quanto riguarda noi, sicuramente l’amaro in bocca resta, soprattutto perchè il risultato della gara di ieri non ci ha reso molto onore. Ricordiamo che in campionato il Bcb aveva battuto il Cus sia all’andata che al ritorno, quindi non si può parlare di uno scontro dove loro erano nettamente più forti di noi, anche se il risultato sembrerebbe dimostrare il contrario.

Ma i playoff fanno in po’ razza a conto loro rispetto alla stagione regolare e ogni partita scrive una storia diversa dalle altre, dove pronostici e calcoli sulla carta non trovano mai ragione di essere.

Dalla nostra possiamo sentirci rammaricate, perché ognuna di noi avrebbe sognato un finale diverso per concludere al meglio una stagione bellissima come questa. Bisogna adesso guardare avanti, certe di aver dato tanto e aver, inoltre, raggiunto un obiettivo ambito da molte squadre.

Il 2° posto del girone Nord, si potrebbe dire.

È quindi dal secondo gradino più alto del podio che ci congediamo per questa stagione, ringraziando tutti coloro che non hanno mai smesso di credere in questo gruppo e che insieme a noi, hanno sognato la massima serie.

Non sappiamo ancora niente delle partenze e degli arrivi per la prossima annata sportiva, è ancora presto per parlarne.

Sicuramente non sarà facile dimenticarsi di questa squadra, di questo campionato, onsomma di quest’avventura tutta un po’ speciale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy