Il Riviera conquista il sogno promozione!

Il Riviera conquista il sogno promozione!

La tanto agognata promozione è arrivata al termine di una stagione dominata in lungo e in largo, dalla regular season con ben 27 vittorie a fronte di tre sconfitte, alla fase finale, in cui la squadra dello strepitoso coach Marcello Ghizzinardi ha mantenuto intatto il fattore campo.
Il sogno promozione si è avverato grazie alla vittoria in gara 3 contro la Royal Castellanza, battuta 79 a 69 davanti ad un pubblico di oltre 1500 persone, che nella calura infernale del PalaSport di Quiliano, non ha mai smesso di incitare la propria squadra con una forza ed una intensità mai viste prima in un palazzetto ligure.

Il Riviera, a parte nelle primissime battute in cui Aimaretti prima e Leva dopo hanno portato Legnano in vantaggio, ha messo sul parquet tutta la propria voglia di riscatto dopo la sconfitta negli ultimi secondi di gara 2 e con Bertolini e Sacco ha conquistato il primo contro-break (8-4). Dopo il tentativo, riuscito, di pareggio ospite, la Tirreno Power  prende il largo grazie alle triple di Bertolini e di capitan Cappa, fino al +9 di fine primo periodo (25-16).

In avvio di secondo periodo Benzoni tenta di riportare sotto la propria squadra, accorciando fino al -4, ma un ottimo Bedini, con cinque punti in rapida sequenza, ricaccia a distanza la Royal che per tre minuti non segna e sprofonda fino al -12 (37-25) a 3?43” dall’intervallo lungo. Aimaretti, nonostante il dolore al ginocchio che lo aveva colpito già nei primi minuti dell’incontro, accorcia fino al -9 di metà gara.

Dopo l’intervallo lungo la situazione non cambia, anzi, la Tirreno Power allunga e dimostra di avere saldamente in mano l’incontro, regalandosi un +16 che passa dalle mani dei propri lunghi, Ganguzza e Gambolati. Priuli e Bianchi non ci stanno e coach Ghizzinardi è costretto a chiamare minuto di sospensione proprio dopo la realizzazione di un tiro dal perimetro del suo ex giocatore, che riporta Legnano sul -12. L’interruzione spezza l’inerzia e i lombardi sono costretti a fermare il loro tentivo di rimonta sul punteggio di 59 a 47, con ancora dieci minuti da giocare.

Gli ultimi dieci giri d’orologio di una stagione d’oro passano con tanti applausi e qualche brivido: dopo la splendida sequenza di triple a firma di Cappa e Bedini (70 a 54), la Royal mette a segno un parziale di 9 a 0 che la fa tornare sul -7 a quattro minuti dalla fine.  Ai tifosi che si erano resi protagonisti della meravigliosa trasferta di gara 2, la rimonta ospite sembra un film già visto, anche a causa del quinto fallo fischiato a Ganguzza, e il brivido serpeggia tra le affollatissime seggioline del PalaSport di Quiliano. Il Riviera e i suoi giocatori, però, desiderano troppo la vittoria e grazie a Gambolati dal pitturato e alla freddezza di Cappa, Sacco e Bedini dalla lunetta, all’incirca alle 19.35 iniziano i festeggiamenti per una squadra in fuga da nove mesi che è arrivata, finalmente, a tagliare il traguardo della vetta più ambita.

Ben tornAta A dilettanti!

Tirreno Power Riviera Vado Basket – Royal Castellanza 79-69
(25-16; 40-31; 59-47)

Vado: Cappa* 13, Sacco* 7, Gambolati* 14, Bertolini* 15, Scala*, Bedini 13, Sottana 8, Ganguzza 9, Varrone ne, Bovone ne. All. Marcello Ghizzinardi

Castellanza: Leva* 7, Benzoni* 25, Munini* 12, Giroldi* 2, Aimaretti* 6, Bianchi 11, Priuli 6, Delena, Cagner, Motta. All. Roberto Piva

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy