La Viola è cinica e battagliera, Casale si spegne nel finale

La Viola è cinica e battagliera, Casale si spegne nel finale

Commenta per primo!

Le prime battute hanno come protagonista Andrea Crosariol. Il lungo dei calabresi è dominante sotto canestro e in particolar modo a rimbalzo. L’assenza di Martinoni obbliga Ramondino a schierare un quintetto basso, con il solo Fall a fare da perno in mezzo all’area. Casale vuole far subito valere il fattore “PalaFerraris” piazzando subito un 8-0 di parziale che obbliga Benedetto a chiamare timeout (10-6 dopo 6’). La partita si infiamma quando Crosariol cancella Fall con una grande stoppata, ma l’azione successiva il lungo rossoblù spara la tripla sulla sirena scatenando l’entusiasmo del pubblico. Saunders e Blizzard fanno 9 punti in tre azioni consecutive e il primo quarto si chiude 22-11.

Reggio Calabria sembra essere poco squadra rispetto a Casale, che ha gerarchie ben prestabilite. Ramondino manda in campo Ruiu per far rifiatare Fall, e lui risponde subito presente mettendo a segno la tripla. Poche idee e confuse quelle di Reggio Calabria, che però torna sotto i dieci punti di differenza grazie ai canestri di Freeman e Lupusor (30-21 al 16’). Dobbins avvicina ulteriormente gli ospiti con un gran tiro da tre punti. Casale non riesce più a segnare e il 15-0 di parziale riporta gli ospiti in corsa. Negli ultimi due minuti Casale torna a segnare e chiude con la conclusione di Bray la prima metà di gara (36-29 dopo 20’).

La difesa della Viola si chiude bene a inizio terzo periodo con l’attacco ben giostrato dall’esperienza di Crosariol. La Novipiù soffre la mancanza di Martinoni in termini di profondità e centimetri, per tutto il resto c’è tutto il talento di Brett Blizzard. La guardia italo americana si carica la squadra sulle spalle e guida i suoi senza alcun timore. L’alto tasso tecnic dei singoli della Bermè esce fuori, anche se a sprazzi, e mette in difficoltà la difesa casalese. Tj Bray non sembra essere nella sua miglior serata e perde due palloni sanguinosi, i quali permettono agli ospiti di tornare a stretto contatto (48-45 al 29’). Saunders, però, è in trance agonistica e al posto del canestro vede una vasca da bagno. La Novipiù chiude in vantaggio il terzo periodo 52-47.

Sempre Crosariol che continua a insegnare basket e Reggio Calabria è definitivamente in corsa. La Novipiù, forse un po’ a corto di energie, non riesce più a trovare l’uomo smarcato da servire. A 5’ dalla fine il parziale è 59-55. Rullo e Brackins firmano l’aggancio a quota 59: la partita adesso è bellissima. Crosariol è infinito ma come lo è anche Blizzard. I due “vecchi” si caricano le rispettive squadre sulle spalle con le loro giocate. Crosariol fa 2/2 dalla lunetta. Dobbins ha il match-point tra le mani ma il suo tiro finisce sul ferro. Con 7 secondi la squadra di casa non riesce a prendersi la conclusione per il pareggio o per vincere la partita.

Casale: Saunders 13, De Nicolao 2, Bray 6, Tomassini 6, Natali 12, Blizzard 17, Denegri ne, Vangelov, Ruiu 3, Fall 5, Valentini ne

Reggio Calabria: Freeman 3, Costa, Lupusor 2, Rullo 5, Pandolfi ne, Sindoni ne, Crosariol 23, Brackins 19, Dobbins 12, Spinelli 2

Fotogallery a cura di Stefania Monsini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy