Liomatic, arriva Visconti

Liomatic, arriva Visconti

La Pallacanestro Femminile Umbertide comunica di aver messo sotto contratto l’atleta Alessandra Visconti. L’accordo è biennale con opzione per il terzo anno. Ala-Pivot di 187 cm, nata a Torino 24 anni fa, Visconti è reduce dalla positiva esperienza con la maglia della Libertas Bologna (A2/A), squadra capace di stravincere la regular season (prima di inciampare in ½ finale con il Cus Cagliari, squadra che poi vincerà i Play-Off del girone) e di raggiungere le Final-Four di Coppa Italia (sconfitta all’ultimo tuffo dalla TermoCarispe, poi vincitrice del trofeo). Per la neo giocatrice della Liomatic un fatturato di 7,2 p.ti e 6,4 rim. in 20’ di utilizzo medio, con il 44% da 2 p.ti, il 28% da 3 ed il 68% ai liberi.

Alessandra Visconti è quel che si dice una giocatrice versatile, espressione moderna del ruolo di Ala (dotata di buon tiro dalla media e lunga distanza, sa farsi valere anche nei pressi dell’area). Malgrado sia piuttosto giovane, ha già conosciuto la massima serie e lo ha fatto con la prestigiosa casacca del Famila Schio (2006/07, 9 match e 28 p.ti). Dopo aver mosso i primi passi nella squadra della sua città (vincendo, fra l’altro, uno scudetto nella categoria BAM), inizia una carriera griffata da club di livello come Geas, Vicenza, Cavezzo, Lucca e Marghera, prima dell’ultima fermata in terra emiliana. Stagioni nelle quali Alessandra ha sempre lasciato un’impronta tangibile, non ultima la doppia-doppia sfiorata con le Giants (a Marghera, 11,4 p.ti e 8,3 rim. per gara). Adesso Umbertide e la possibilità di riabbracciare il piano superiore 5 anni dopo. Particolare questo che, insieme al fattore “Serventi”, ha rivestito una certa importanza ed alimentato l’entusiasmo che traspare dalle sue prime parole “umbertidesi”:

“Sono davvero molto felice di essere ad Umbertide -esordisce Visconti- quando mi hanno chiamata stentavo a crederci. Non potevo chiedere di meglio, ritrovo la massima serie dopo 5 stagioni e, soprattutto, lavorerò finalmente con “Lollo” Serventi. Devo ammettere che la sua presenza è stata decisiva. Avevo avuto questa opportunità quando il coach allenava Reggio Emilia -ricorda- ma fui costretta a rinunciare per motivi di studio. Inutile dire che mi ero pentita quasi subito. Adesso -sottolinea- ho l’occasione di rifarmi. Si, Umbertide è per me una grande occasione.”

Conosci già qualcuna delle tue nuove compagne?
“Si, conosco bene Sabrina Cinili, con la quale ho disputato un Campionato Europeo giovanile (in Turchia) e Gaia Gorini, sempre a livello di nazionali giovanili. Per il resto, anche se non ho conoscenze dirette, posso dire che il gruppo è sicuramente di livello e non ha bisogno di presentazioni. Per me è un grande orgoglio entrarne a far parte”. 
Quali sono le aspettative per la prossima stagione?

“Personalmente voglio migliorare, è il mio grande obiettivo. Tecnicamente, fra l’altro, so di dover competere con 2 americane di valore ed un reparto in genere molto forte. La cosa mi dà grandi stimoli. Ho cambiato spesso squadra proprio per questo -sottolinea- cerco sempre di alzare l’asticella e crescere come giocatrice. Ho già iniziato a modificare il mio ruolo, nasco come “4” atipico ed in futuro mi piacerebbe diventare un “3”. In questo senso, sono convinta che la scelta Serventi-Umbertide sia una garanzia. Da parte mia metterò tutta la disponibilità possibile. A livello di squadra, credo che lavorando duramente e seguendo alla lettera le direttive del coach possiamo toglierci grandissime soddisfazioni. Dopo le solite Schio e Taranto, vedo infatti un equilibrio molto forte. Lì -conclude Visconti- cercheremo di primeggiare”.
Buon lavoro Alessandra…

Con questo arrivo, il 3° dopo Francesca Modica e Nicole Ohlde, va completandosi il roster della Liomatic Umbertide versione 2011/12. Manca un solo un tassello ed il mosaico sarà pronto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy