Liomatic super, Perugia batte Senigallia 83 a 60!

Liomatic super, Perugia batte Senigallia 83 a 60!

Commenta per primo!

Liomatic Perugia – Goldengas Senigallia 83 – 60 (22-17; 17-15; 22-13; 22-15)

Arbitri: Sivieri di Vigarano Mainarda & La Rocca di Roma

Liomatic Perugia: Chiatti 7, Musso 19, Caroldi 8, Pazzi 15, Baldi Rossi 9, Salibra, Cornicchia, Carenza 2, Bonamente 16, Derraa 7. All. Paolini.

Goldengas Senigallia: Centanni 5, Gnaccarini 9, Pierantoni 7, Monticelli 5, Penserini 4, Catalani, Giommi, Perini D. 10, Facenda 11, Maddaloni 9. All. Regini.

Prima della partita viene suonato, come in tutti i campi, l’inno nazionale per ricordare i festeggiamenti dell’unità d’Italia che avverranno giovedì 17 marzo. La Liomatic scende in campo molto determinata e piazza subito un parziale di 9 a 0 costringendo l’allenatore dei marchigiani, Regini, a chiamare subito un time out. Facenda guida la rimonta dei suoi e Senigallia risale fino al -3 completando poi l’opera impattando con Gnaccarini che realizza un gioco da tre punti, nove pari quando si è giocata metà del primo parziale. Perugia reagisce e guidata da Musso (19 punti con 7/9 da due, 7 rimbalzi, 4 palle recuperate, 3 assist e 2 stoppate per una valutazione di +28) chiude il primo tempo in vantaggio 22 a 17. I ragazzi di Paolini spingono sull’acceleratore e allungano a +12 grazie alle realizzazioni di Chiatti, Pazzi (15 punti, 9 rimbalzi e 3 palle recuperate) e Bonamente, a cinque minuti dal riposo i bianco-rossi conducono 31 a 19. Pierantoni sigla cinque punti consecutivi e tiene in partita la Goldengas, successivamente Facenda (11 punti con 2/4 da tre e 6 rimbalzi) e Centanni cercano di accorciare ulteriormente ma ai loro canestri rispondono Baldi Rossi (9 punti e 4 rimbalzi) e Derraa, si va al riposo sul risultato di 39 a 32 per Perugia.

Alla ripresa delle ostilità Bonamente e Caroldi (8 punti con 4/6 da due e 2 palle recuperate) mettono a segno i punti del nuovo allungo targato Perugia, la Goldengas è combattiva e Gnaccarini e Monticelli provano a riportare sotto la propria squadra ma i grifoni non si lasciano intimorire, Chiatti (7 punti con 5 palle recuperate), con un gioco da tre e due punti da sotto, e Pazzi, con una tripla, mandano la Liomatic a +16, il terzo quarto si chiude sul punteggio di 61 a 45 per i padroni di casa. Nell’ultima frazione Senigallia non ha più energie e non riesce a rientrare in partita, Bonamente (16 punti con 6/7 da due e 1/2 da tre, 4 rimbalzi e 4 palle recuperate) prende per mano i suoi e, ben coadiuvato da Pazzi, Caroldi, Musso e Derraa (7 punti con 3/4 da due), li conduce a +20. Sul finire di gara c’è spazio per i giovani Salibra e Cornicchia, il match si chiude sul risultato di 83 a 60 in favore di Perugia che sale a 38 punti in classifica insieme a Piacenza e soprattutto a dieci punti di distacco dal settimo posto (Torino e Trieste giocano domani), coach Paolini commenta così il raggiungimento del primo obiettivo stagionale: “Finalmente chiuso il discorso salvezza ora voglio aprire una porticina sulla questione play off, la squadra e questa città se lo meritano. Farò di tutto per vincere le prossime partite e sono convinto che i miei ragazzi faranno altrettanto perché è il minimo che si meritano dopo una stagione del genere, inoltre vogliamo dare un’ulteriore soddisfazione ai nostri tifosi che ci fanno sentire il loro calore ed il loro affetto crescere partita dopo partita”. Ora si avrà un week end di riposo per lo svolgimento delle finali di Coppa Italia, dopodiché la Liomatic sarà impegnata sul campo di Trieste, squadra ancora in lotta per la conquista di un posto salvezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy