Meraviglia Biancorossa: Piacenza espugna Brescia

Meraviglia Biancorossa: Piacenza espugna Brescia

Commenta per primo!

Questa Domenica 13 Febbraio va di diritto nell’elenco di quelle date impossibili da dimenticare, e ci va di prepotenza, facendosi largo fra altri momenti storici del basket piacentino per essere illuminata dalle luci del palcoscenico e della ribalta, proprio come sul parquet del Pala San Filippo hanno fatto i ragazzi di Coach. Paolo Piazza. Tutti ci speravano ma nessuno osava pronunciare quella fatidica parola “vittoria”, perché quando vai a giocare in trasferta sul campo della seconda in classifica che di nome fa Leonessa Brescia e per di più senza uomini chiave come Plateo, Bolzonella e Loschi sembra quasi un atto di arroganza pensare di uscire con i due punti in tasca da una sfida cosi. Cosa sia passato nella testa dei piacentini nessuno lo può sapere, quel che è certo è che il successo se lo sono costruiti minuto dopo minuto da squadra vera con grande intelligenza tattica e spirito di sacrifico come forse mai prima d’ora in questa stagione. La determinazione ha fatto la differenza, sia quella espressa da tutti e sette i giocatori che hanno messo piede in campo,  sia quella di uomini come Passera (20 punti e 10 falli subiti) e Perego (19 p. e 7 rimbalzi), autentiche stelle capaci di illuminare l’universo biancorosso. La Centrale del Latte si è affidata alle giocate mirabolanti di un Bushati appartenente ad altro pianeta ( 80% da due e 75% da tre) e alla buona prova sotto i tabelloni di Ghersetti e Rezzano.  Al termine di una giornata piovosa, Piacenza si scalda cosi sotto i raggi di un sole che lei stessa ha contribuito a creare, andando non solo ad espugnare il campo di Brescia, ma ribaltando anche la differenza canestri e rilanciandosi, causa anche le sconfitte delle dirette rivali, al secondo posto di un girone sempre più folle ed imprevedibile. Davanti ad una COPRA MORPHO BAKERY cosi ingorda e tenace non è difficile indovinare il pensiero degli oltre cinquanta tifosi piacentini presenti sugli spalti: CHE SPETTACOLO!!

Cosi Paolo Piazza: “ Vorrei iniziare col dire che abbiamo giocato un’ottima partita dal punto di vista tecnico-tattico, alternando i due tipi di difesa e mandando in confusione gli avversari. Questo ci ha permesso di vincere, oltre che ovviamente la nostra grinta che però avevamo dimostrato di avere già in altre occasioni. Abbiamo giocato un primo tempo fantastico a livello difensivo anche se abbiamo capitalizzato poco sul piano dei punti. Nel secondo tempo siamo stati bravi ad avere sempre i controllo della gara, e sottolineo che questa volta la chiave della partita è stata il nostro gioco di squadra. Oltre alla vittoria, siamo riusciti anche a ribaltare la differenza canestri a nostro favore, nota più che positiva della serata. Per difficoltà e importanza questo era un match difficilissimo, per questo penso di aver visto la miglior prestazione dell’anno da parte dei miei ragazzi.”

LA PARTITA: Piazza manda in campo il quintetto delle ultime uscite mentre Dell’Agnello schiera Gergati, Crow, Quaroni, Rezzano, Ghersetti. Il primo canestro della serata porta la firma di Rizzitiello poi le giocate di Ghersetti – Rezzano sotto le plance lanciano  Brescia sul 6-9. Nella metà campo di Piacenza si rivede dopo parecchie partite la difesa a uomo ma all’ombra del tabellone i lunghi della Centrale del Latte fanno sentire tutta la loro fisicità (6-14). Come contro Treviglio è ancora Passera che si carica sulle spalle la squadra e con i suoi tiri da dentro e fuori l’arco la riporta in partita (13-14), supportato dal contributo dato da una difesa sempre più efficace (cinque palle recuperate e due stoppate) (15-17).

Si ricomincia dal canestro del solito Passera, ora più che mai leader della squadra, emulato da un Rizzitiello ispirato e capace di siglare una doppia tripla consecutiva valevole per il massimo vantaggio biancorosso: 25-19. La COPRA MORPHO BAKERY mette la museruola per i primi cinque minuti ai ragazzi di Dell’Agnello e la partita vira tutta a favore dei piacentini (parziale di 10-3) che trovano in Cornacchione un’ulteriore iniezione di spregiudicatezza fondamentale in questo stralcio di gara. Torna a macinare punti sul finale di quarto la Centrale del Latte, siglando con la combinazione fallo più tiro libero di Ghersetti il -4 (30-26).

Se a metà partita si dovesse votare l’MVP nessuno avrebbe dubbi a dire Marco Passera, autore di un altro inizio parziale da far girare la testa per intensità e determinazione (14 punti fino ad ora e 6 falli subiti). Sono i suoi punti a tenere davanti Piacenza, certo la Leonessa non molla nulla e insegue a -4, ma ancora una volta i ragazzi di Coach.Piazza sanno stupire e con il giusto mix di intelligenza e grinta da vendere arrivano a mettere 8 punti di margine quando mancano meno di 4 minuti alla sirena. Giusto il tempo di tirare il fiato e la COPRA MORPHO BAKERY, che si schiera e a zona,deve assistere inerme alle entrate fulminee di Bushati (sette punti di fila per il 45-43), uno che sa come rimettere in moto la propria squadra. Sotto i due minuti l’antisportivo fischiato ai biancorossi regala il 47 pari, poi il libero di Trapella manda tutti al quarto e decisivo parziale (48-47).

Si riprende nel segno di Bushati: due triple una dietro l’altro e Brescia conduce di due. Non tarda a rispondergli Passera che insieme allo stesso numero 7 di Brescia da vita ad una sfida nella sfida agonisticamente impeccabile. La prima tripla della serata di Scarone rompe gli equilibri e permette a Piacenza di prendersi cinque punti di vantaggio. Ma non è finita qui, il suo spettacolo continua con un’altra bomba dai 6.75 subito dopo, un segnale importante per gli avversari: il campione è tornato a ruggire (63-57). Emozioni a non finire in questa partita perché la Centrale Del Latte non subisce il colpo, mette due canestri consecutivi e ritorna a -1. Ci pensa ancora una magia di Bushati a riconsegnare la testa della gara ai padroni di casa (62-65), poi Rizzitiello segna da sotto le plance ed è ancora +2 per Piacenza. Mancano 60 secondi al termine, Scarone fa 1/2 ai liberi per il 70-65, mentre il cronometro scorre e i tifosi piacentini pregustano la vittoria che non tarda ad arrivare (73-67). Piacenza è più viva che mai e non avrebbe potuto trovare modo migliore per dimostrarlo.

Centrale del Latte Brescia – Copra Morpho Bakery Piacenza 67-73 (17-15, 9-15, 21-18, 20-25)

BRESCIA: Farioli 0, Stojkov 6 , Bushati 17 , Rezzano 14, Potì ne , Quaroni  3, Gergati 14, Ghersetti 13 , Crow 0, Maganza 0 . All. Dell’Agnello

PIACENZA: Cazzaniga 2, Perego 19 , Antozzi, Passera 20, Trapella 2, Rizzitiello 14 , Scarone 13, Petkovsky, Cornacchione 3, Plateo. All. Piazza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy