Muggia, si parte! Intervista a coach Matija Jogan

Muggia, si parte! Intervista a coach Matija Jogan

Commenta per primo!

Il periodo che precede l’inizio della serie A2, fissato per il 1° ottobre in quel di Marghera, sarà contrassegnato da quattro sedute settimanali “miste”, con il classico lavoro tecnico sul parquet alternato a quello di potenziamento fisico col preparatore Paoli. Ci sarà quindi tanto da sudare per Borroni e compagne, per riuscire a trovare la giusta forma in vista dei futuri impegni ufficiali, preceduti da una serie di amichevoli (la prima di queste già sabato 27 agosto, a Lignano, contro la Delser Udine).

E’ carico a mille coach Matija Jogan, che ha le idee sufficientemente chiare su ciò che aspetta l’Interclub: “Il nostro girone, aldilà di quattro formazioni molto forti come Marghera, Milano, Vigarano e Bologna, può ipoteticamente spezzato in due tronconi. Da una parte ci saranno squadre di media classifica, dall’altra quelle che lotteranno per la salvezza: ed è in quest’ultima fascia che ci collochiamo, anche perchè da neo-promossa non ha senso fare altri proclami”.

Non ci sono dubbi inoltre su dove andare a parare in stagione: “Il nostro obiettivo è quello di evitare l’ultimo posto e, per farlo, dovremo essere un gruppo solido, specialmente nei momenti difficili che potranno arrivare: lo scorso anno, in un contesto decisamente più facile, siamo stati in grado di farlo. Quest’ anno dovremo fare un ulteriore passo avanti, partendo dal gruppo già consolidato e andando a inserire nel meccanismo le due nuove arrivate Primossi e Gabrovsek. La forza del collettivo sarà fondamentale per dare battaglia in una serie così difficile, essere capaci di capirlo da subito renderà le mie giocatrici ancor più pronte per affrontare questa A2”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy