NCAA, Virginia e North Carolina regine dell’ACC

NCAA, Virginia e North Carolina regine dell’ACC

Michigan State trionfa con Purdue nella Big Ten. Va al Torneo Ja Morant.

di Andrea Indovino, @Andreaind3

Il derby della ‘Tobacco Road’ se lo aggiudica North Carolina (79-70) che così trionfa nell’ACC. I Tar Heels approfittano dell’emergenza ormai di casa tra i Blue Devils (fuori Williamson, fuori anche Bolden dopo pochi minuti) e festeggiano il titolo della Conference. 21 i punti di Coby White, 18 quelli di Kenny Williams, mentre per Duke non bastano i 26 e 10 rimbalzi di RJ Barrett ed i 23 di un Cam Reddish particolarmente caldo nel primo tempo.

Chi vince l’ACC con UNC è Virginia che alla John Paul Jones Arena ha la meglio di Lousville in una partita tiratissima, decisa negli ultimi minuti: migliore in campo Ty Jerome, che chiude con 24 punti e 6 assist. Non festeggiano soltanto Tar Heels e Cavaliers, perchè anche per Texas Tech vive una di quelle serate da ricordare a lungo: batte Iowa State non senza affanni 80-73 ed è campione della Big 12, con il nostro Davide Moretti protagonista ancora una volta con 20 punti all’attivo. Non sbaglia neanche Kansas State che supera Oklahoma State 68-53 e condivide dunque la vittoria con i Red Raiders.

Villanova perde contro Seton Hall (79-75) dopo aver passato tutta la gara a inseguire. Vittoria pesante per i Pirates in ottica at-large bid, mentre i Wildcats hanno bisogno del tonfo di Marquette contro Georgetown per esultare in Big East. E’ clamoroso intanto quello che succede nella SEC, con Tennessee che crolla rovinosamente in casa di Auburn (80-84, 22 di Chuma Okeke) e perde il titolo, vinto da LSU che il suo dovere lo fa superando senza affanni una Vanderblit a pezzi grazie ai 15 punti di Darius Days e ai 14 di Tremont Waters.

La Big Ten è vinta da Michigan State che ha la meglio dei cugini di Michigan (75-63, 23 di Cassius Winston) in condivisione con Purdue che qualche ora prima supera in trasferta 70-57 Northwestern con i 21 punti, 5 rimbalzi e 5 assist del mattatore Carsen Edwards. Intanto, la prima squadra che stacca il pass per la March Madness è Murray State che nella finale del torneo dell’Ohio Valley Conference ha la meglio di Belmont per 77-65: non poteva non essere il prospetto NBA Ja Morant a condurre i suoi alla ‘Big Dance’, infatti la shooting guard sciorina una prestazione da mille e una notte andando a realizzare 36 punti e 7 assist.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy