Pozzuoli: da Como arriva Vilipic

Pozzuoli: da Como arriva Vilipic

Il roster 2011/12 della Pall. Pozzuoli prende sempre più forma. Alle 7 pedine annunciate il 15 giugno scorso, in queste ore s’è aggiunta un’altra: Daliborka Vilipic, pivot di 195cm, nata a Banja Luka in Serbia il 25 marzo 1975, reduce dalla stagione con la Pool Comense: 23 presenze (di media 22,2’, 8,8 punti, 6,5 rimbalzi). In Italia ha vestito anche la maglia di Parma (nel 2008/09 disputando anche la Fiba Cup, nel 2003/04 e nel 2002/03 al Parma giocando pure l’Eurolega (12,9 punti e 5,4 rimbalzi). “E’ una cestista con una lunga carriera alle spalle – conferma coach Fulvio PalumboCi garantirà esperienza, ma soprattutto consistenza sotto le plance, un settore finora sguarnito e che ci auguriamo di completare presto concludendo la trattativa avviata da alcune settimane. A quel punto ci rimarrebbe solo la casella della 10ima giocatrice che vorremmo fosse una giovane cui far sottoscrivere un contratto pluriennale in modo che possa inserirsi gradualmente in un campionato difficile come questo. L’identikit è abbastanza chiaro, ora dobbiamo individuare la ragazza che risponde a questi requisiti”. Idee ben chiare ed un progetto che viaggia spedito verso una serie A1 della quale in attesa delle date ufficiali, è già certo che non ci sarà la Reyer Venezia che sarà sostituita molto probabilmente dal Cus Cagliari (perse per differenza canestri la serie finale dei play off di A2 contro Alcamo). “Sicuramente entrambe le neopromosse garantiranno entusiasmo, la loro voglia di ben figurare nella massima categoria nazionale – dice il tecnico flegreo – Detto ciò noi ci stiamo concentrando soprattutto sul nostro lavoro. L’esperienza ci insegna che ogni edizione è diversa dalla precedente ed i valori delle singole squadre cambiano in virtù di diversi fattori. Noi ci auguriamo di vivere un’annata migliore di quelle passate, stiamo operando attivamente in questa direzione e le potenzialità che abbiamo sulla carta oggi sembrano darci ragione”. Ci sono i presupposti per evitare la “lotteria” dei play out.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy