Ragusa: confermata Mazzone e Chimenz

Ragusa: confermata Mazzone e Chimenz

La Passalacqua Spedizioni Ragusa annuncia le conferme di Federica Mazzone e Ludovica Chimenz

Federica Mazzone e Ludovica Chimenz vestiranno anche nella stagione 2011-2012 i colori biancoverdi della Passalacqua Spedizioni Ragusa. Lo annuncia il presidente Gianstefano Passalacqua. Si tratta di altre due atlete siciliane che andranno ad arricchire il roster di coach Marco Savini. Ad entrambe verrà offerta la possibilità di conquistarsi maggiori spazi e di proseguire nel cammino di crescita già avviato nel campionato appena concluso.

Federica Mazzone, 28 anni, guardia, ragusana doc, è attesa alla stagione della sua definitiva affermazione. Nello scorso campionato, dopo una prima fase caratterizzata dal graduale ritorno all’attività agonistica dopo un infortunio che l’aveva tenuta a lungo lontano dai parquet, ha ripreso fiducia nei suoi mezzi, tanto da diventare, complice anche lo stop di Francesca Di Battista, un elemento da quintetto base nelle delicate sfide playoff contro Orvieto e Chieti. Nella scorsa stagione, ha collezionato 28 gettoni di presenza, tirando con il 38,9 per cento da due e con il 52,9 ai liberi.

Anche da Ludovica Chimenz, ala-pivot, 21 anni, originaria di Messina, la Passalacqua Spedizioni si attende il salto di qualità, dopo una stagione nella quale ha dimostrato grandi potenzialità, frenate da problemi fisici che ora sembrano per sempre alle spalle. Nello scorso campionato, è stata schierata in 25 incontri e in sei occasioni è stata inserita nel quintetto di partenza. Ha tirato con il 41,7 per cento da due, con il 54,5 ai liberi e conquistato una media di due rimbalzi a partita.

Le riconferme di Federica Mazzone e Ludovica Chimenz si aggiungono a quella di Mara Buzzanca, ufficializzata nei giorni scorsi dallo stesso presidente Passalacqua che ora, insieme con coach Marco Savini, sta definendo ulteriori trattative per allestire un roster completo ed equilibrato. Il tecnico ha infatti chiesto dieci giocatrici con caratteristiche tutte diverse, in modo da poter trovare i giusti equilibri sia vicino che lontano dal canestro, attaccando e difendendo gli spazi con una grande varietà di soluzioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy