Senigallia affonda Pavia,ma che sofferenza !

Senigallia affonda Pavia,ma che sofferenza !

 

Senigallia parte malissimo nel  primo quarto subendo un parziale pesante a causa dell’alta percentuale da 3 punti di Cissè e Scodavolpe. Non c’è reazione per i padroni di casa che pur sapendo l’importanza del match non riescono a combinare niente di buono. E’ il capitano Mirco Pieratoni a dare qualche speranza di rimonta a Senigallia con punti e lottando con il cuore a rimbalzo. Questo non basta, il parziale del primo quarto è pesantissimo : 11-28.

Nel secondo quarto Pavia sembra aver ricominciato come aveva finito in precedenza, continuando a segnare. Arriva il massimo vantaggio 13-33, + 20 per gli ospiti. Coach Regini chiama time-out e la squadra finalmente reagisce e piazza un parziale di 11-0 grazie anche ad un ottimo Perini entrato dalla panchina. All’intervallo si va sul 24-34 sapendo di avere ancora 20 minuti per poter cambiare la partita e la stagione.

Nel terzo quarto finalmente Senigallia riesce a correre e ad esprimere il suo gioco come non si vedeva da tempo. Entra in partita anche Gnaccarini e con un super Perini sotto canestro Senigallia recupera altri 7 punti e chiude il quarto sotto di 3. All’ultimo mini intervallo è 44-47 ancora per gli ospiti però.

Quarto quarto fondamentale per la stagione delle due squadre. Pavia trova dei punti pesantissimi con Biligha sotto canestro e Facenda rimesso in campo da Regini nell’ultimo quarto si fa sentire sotto canestro e anche da 3. Il finale è al cardiopalma: al minuto 39 Gnaccarini porta per la prima volta in vantaggio i senigalliesi sul 55-54 ma subito Cristelli ristabilisce il +1 di Pavia. Gli ospiti recuperano palla e Borgna dalla lunetta fa solo ½ stabilendo il punteggio sul 55-57. Dall’altra parte su rimessa dal fondo Facenda trova un canestro veloce impattando a quota 57. Mancano 33 secondi dalla fine e Senigallia difende alla morte rubando palla con Penserini che va anche a subire fallo antisportivo che rappresenta una svolta per la partita. Solo ½ per Penserini  e anche ½ per Gnaccarini che subisce fallo da seguente rimessa a metà campo ma un decisivo Bicio Facenda prende il rimbalzo in attacco e fa bottino pieno dalla lunetta portando Senigallia a +4. Borgna segna a fil di sirena che accorcia solo le distanze.

Impresa della Goldengas Senigallia che dopo essere stata anche sotto di 20 punti vince di 1 punto e si tiene in vita per la lotta salvezza.

Prossima giornata attende la Goldengas una trasferta difficile come quella di Perugia ma con la quale Senigallia ha solo precedenti  favorevoli in questa stagione sia in campionato sia in coppa italia. Perugia reduce proprio oggi dallo stop interno con Trento.

I tifosi di Senigallia organizzano un autobus per la trasferta di domenica 13 Marzo. Chiunque volesse partecipare o avere informazioni rivolgersi a Roberto 333 8642688.

PARZIALI

11-28, 13-6, 20-13, 17-13.

TABELLINI

Goldengas Senigallia   61 :   Gnaccarini  10, Penserini 11, Pierantoni 12, Facenda 12, Monticelli 2, Perini 13, Maddaloni 1, Centanni, Catalani n.e., Giommi n.e.

Paul Mitchell Pavia   60:   Borgna 6, Cristelli 10, Cissè 13, Biligha  13, Scodavolpe , Furlanetto 6, Marmugi 5, Tagliabue 1, Corcelli, Migliorini n.e.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy