Under 19 femminile Mondiale, Italia-Russia 55-62. Azzurre fuori dalle prime otto

Under 19 femminile Mondiale, Italia-Russia 55-62. Azzurre fuori dalle prime otto

Da venerdì a domenica le azzurre giocheranno nel gironcino che assegna i posti dal nono al dodicesimo insieme a Cile, Cina e Taipei. Venerdì il primo impegno contro le padrone di casa.

 

La cronaca – La posta in palio è altissima, l’avvio contratto per tutte e due le squadre: come spesso è accaduto in questo Mondiale tra le azzurre sono Masoni e Maffenini le più convincenti in avvio, l’Italia tiene in difesa, prova a scappare ma fallisce un paio di conclusioni agevoli e non riesce a scrollarsi di dosso la Russia (12-9). La tripla di Maffenini vale il 21-13, Stolyar risponde subito e ricuce ma sul finire del secondo periodo arriva il momento migliore dell’Italia, che allunga decisamente con le triple di Dotto, Masoni e il piazzato di Cigliani (30-17). Le azzurre sono assolute padrone del campo ma purtroppo arriva la sirena del secondo quarto (32-18) che salva le nostre avversarie e dopo l’intervallo lungo la Russia mostra una faccia diversa.

Tenuta a 18 punti nei primi 20’, la squadra di Shuneykina ne realizza 21 in 5’, mette insieme un parziale di 24-4 e si porta sul 42-36 trascinata da Stoyar (21 punti alla fine): tre canestri consecutivi di Maffenini ci riportano in linea di galleggiamento (42 pari) ma nell’ultimo parziale la Russia accelera nuovamente e si guadagna con merito un posto tra le prime otto. Stolyar mette la tripla del 52-45 a 7’ dalla fine mentre le azzurre non trovano più il ritmo in attacco, si riportano a contatto nell’ultimo minuto con il pressing e i liberi di Dotto (55-59) ma si devono arrendere dopo l’ennesima palla persa a 30” dalla fine. Finisce 55-62 ed è un verdetto amaro per la squadra di Giovanni Lucchesi.

Italia-Russia 55-62 (16-13; 32-18; 42-45)
Italia: Dotto 9, Carangelo 8, Zanin, Zanus Fortes, Maffenini 20, Pertile, Cigliani 2, Masoni 8, Diene 3, Formica 3, Di Costanzo 2, Di Donato. Coach: Lucchesi.
Russia: Tikhonenko 6, Fedorenkova 8, Pasynkova 4, Kubynina 5, Nuzhnaia, Andreeva, Maksimova 1, Myasnikiva, Gumennava 1, Efimova 5, Polyanova 11, Stolyar 21. Coach: Shuneykina.

Prima fase
Italia-Egitto 74-56; Italia-Cina 70-64; Italia-Canada 51-75
Classifica
Canada 3-0, Italia 2-1; Cina 1-2; Egitto 0-3.

Seconda fase
Italia-Giappone 69-97; Italia-Stati Uniti 60-94; Italia-Russia 55-62

Girone E
Canada, Stati Uniti 4-0; Giappone, Russia 2-3; Italia, Cina 1-4.

La formula
Prima fase: gironi all’italiana, le prime tre accedono alla seconda fase. Le 12 promosse vengono divise in due gruppi da sei squadre e si portano dietro i risultati ottenuti contro le squadre già affrontate nella fase precedente, due punti per ogni vittoria. Ogni squadra incontra le tre dell’altro girone (A-B, C-D): al termine le prime quattro accedono ai quarti di finale. A seguire semifinali e finali.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy