Crisi Varese: serve una svolta, Coleman ai saluti, si avvicina Banks

Crisi Varese: serve una svolta, Coleman ai saluti, si avvicina Banks

La pazienza dello staff varesino ha raggiunto il limite. L’ennesima partita (persa) senza la propria guardia titolare è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, con il giocatore che ha chiesto ulteriori analisi da effettuarsi nella giornata di oggi. “Coleman ieri aveva ancora male, fare altre analisi e poi decideremo…” questo sono le parole di coach Frates dopo la sconfitta, ma forse la decisione è già stata presa quindi la Cimberio deve per forza guardarsi intorno e rimediare a una situazione che si fa sempre più nera. Come conferma la Prealpina, non è solo a Coleman a traballare, viste le difficoltà di Rush nel garantire un quintetto di alto livello (soprattutto dal punto di vista offensivo), ma la dimensione del giocatore svedese la si conosce e non gli si può chiedere di essere la guardia tiratrice di questa Cimberio. Ecco perché la mossa numero uno sarà quella di risolvere la grana-Coleman, trovando un accordo sulla transazione per poi andare alla caccia del sostituto. Con la stagione già entrata nel vivo, non è facile trovare un sostituto che si adatti al roster plasmato in estate, magari scommettendo su di un americano alla prima esperienza; ecco perché prende sempre più piede l’ipotesi Banks, anche se il modo con cui si è lasciato con la dirigenza non è dei più idilliaci. In questo momento, però, è bene mettere da parte vecchi attriti e la pista che porta ad uno degli “indimenticabili” si fa sempre più suggestiva, oltre che urgente e necessaria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy