Germani Basket Brescia, rimane aperta la pista Mitchell Watt

Germani Basket Brescia, rimane aperta la pista Mitchell Watt

Con l’organico quasi al completo, a Brescia mancano un centro titolare ed un cambio play per chiudere i giochi. Watt si fa attendere ma non è un obiettivo impossibile

Commenta per primo!

È una Leonessa che si è mostrata fin da subito determinata a setacciare il mercato, quella vista in questi ultimi mesi. Attiva, ma sempre protagonista di scelte ben oculate e tutt’altro che frettolose, che hanno permesso di ottenere conferme fondamentali e chiudere accordi altrettanto importanti. Su questa linea continua la ricerca ponderata degli ultimi due pezzi del “puzzle” biancoblù: un centro titolare ed un playmaker di riserva alle spalle di Luca Vitali.

Secondo quanto riporta l’edizione odierna de Bresciaoggi,  la società bresciana non avrebbe perso l’interesse nei confronti dell’ala/centro Mitchell Watt, nel mirino da inizio estate ma che, dal canto suo, si fa attendere mantenendo alte le richieste economiche. Si dovrà aspettare ancora per un responso dal giocatore, ma la dirigenza lombarda non vuole mollare il colpo.

In cabina di regia si è registrato un inevitabile dietro front su Lorenzo D’Ercole, molto vicino al rinnovo con Sassari. I piani di casa Germani vedrebbero volentieri un italiano o un comunitario per questo ruolo, per poter così risparmiare due visti, ma anche questa non sembra impresa facile (Marco Giuri, un altro nome caldo per la Leonessa, ha da poco chiuso un biennale con Caserta).

Coach Andrea Diana si dimostra però sereno riguardo al futuro di quello che sarà il suo gruppo, riponendo la massima fiducia nelle prossime scelte di mercato: «Prendiamo tutte le informazioni del caso, e quando troveremo l’identikit perfetto affonderemo il colpo. Lavorando con pazienza. Senza fretta: non ne abbiamo. Sappiamo anche che le pretese economiche scenderanno nelle prossime settimane e più avanti arriveranno nomi di giocatori che al momento non sono disponibili, che adesso cercano l’occasione della vita».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy