Milano, in attesa degli sviluppi societari occhio al mercato in uscita…

Milano, in attesa degli sviluppi societari occhio al mercato in uscita…

Commenta per primo!

In altri casi si direbbe “no news, good news”. Già, in altri casi, perché a Milano sono tutti in attesa di sapere quale sarà il nuovo quadro societario e, successivamente, quello tecnico.

Per oggi era in programma un incontro tra Giorgio Armani e l’ex presidente biancorosso Livio Proli, rimasto un anno negli USA per questioni lavorative legate proprio alla maison. Da capire, anzitutto, il motivo di questa convocazione da parte di Re Giorgio: un ritorno al timone per Proli? O una semplice consulenza per scelte nuove (leggasi Dell’Orco)? Oppure ancora un’interrogazione per sapere cosa sia andato storto in quest’annata, “lanciata” da lui? Per ora non si hanno sviluppi al riguardo, come detto, ma novità sono attese a breve. E novità saranno, visto che comunque andrà il presidente milanese dalla prossima stagione non sarà più Flavio Portaluppi (che potrebbe essere “declassato” a GM, ruolo già ricoperto, oppure ad altro ambito dirigenziale).

Da qui si passerà alla scelta del coach: Banchi ha poche chance di essere confermato, ma al momento non è arrivata nemmeno la notizia di un suo addio. Possibilità di permanenza ai minimi, ma non totalmente a 0. Così come sono le possibilità di vedere Pianigiani a Milano (il C.T., in quel caso, dovrebbe rinunciare all’impiego). Il nome caldo resta quello di Sasha Djordjevic, vero candidato numero 1 all’eventuale sostituzione di Banchi. Da qui il motivo per cui il coach serbo non ha ancora dato una risposta definitiva a Varese. Più staccato ci sarebbe il nome di Trinchieri: già vicino al ritorno all’Olimpia prima di Banchi, l’allenatore del Bamberg dovrebbe portare avanti il proprio progetto tecnico in Germania.

Attenzione però, nel frattempo, al mercato in uscita. Oltre alle partenze certe di Elegar e Kleiza, rischia di esserci quella di Samuels: il giamaicano ha dato più volte la disponibilità a rimanere, ma l’offerta dell’Unics di cui si vocifera è da quasi il doppio dello stipendio percepito in maglia Olimpia. In bilico Moss, che potrebbe essere ri-firmato a cifre più basse, e Brooks (che potrebbe tornare in NBA a cercar fortuna, partendo dalla Summer League); confermato Ragland (perchè il contratto firmato 1 anno era biennale, non tanto per il rendimento…); addio a James (si lavorerà per transare il secondo anno); occhio ad Hackett, che dovrebbe restare, ma il condizionale è d’obbligo considerando che (altro condizionale) dovrebbe fare la Summer League ed ha mercato in Spagna (Baskonia). E allora, visto che per il mercato in entrata bisogna aspettare la composizione di società e coach e che di nomi non se ne fanno (nemmeno Jerrells, infortunato fino a Novembre e cercato solo pre-playoff e pre-infortunio) i tifosi di Milano si aggrappano alla speranza che Gentile resti in maglia Olimpia, considerando l’orgoglio dell’intera stirpe Gentile e al fatto che i Rockets terranno Papanikolaou e porteranno “di là” Llull.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy