Mollata da Di Bella, Caserta si consola con lo shopping

Mollata da Di Bella, Caserta si consola con lo shopping

Commenta per primo!

 

Il front-office bianconero però, non si ferma, e si lavora alacremente per comporre lo starting five che ora è completamente spoglio.

Sulla stampa casertana si sprecano fiumi d’inchiostro per giocatori, nomi e cognomi di possibili arrivi, anche in virtù del tesoretto maturato dalla vicenda Di Bella.

Da Bertans ad Abbot, fino a Milko Bjelica del Lietuvos Rytas, un impressionante numero di trattative è stato messo in piedi, nonostante Sacripanti sia impegnato con la NazionaleU20 (Ieri vittoriosa sull’Ukraina e quindi classificata come prima al turno successivo, nel girone con Grecia, Spagna e Turchia).

I nomi più realistici sembrano essere tre, un americano, prossimamente comunitario,  un altro americano, già comunitario, macedone, e un italiano.

Il primo è colui che andrebbe a raccogliere l’eredità di Fabio, colui che amministrerà i palloni dalla cabina di regia, Andre Collins, il folletto ex Pesaro che pare in procinto di prendere un passaporto comunitario, forse Macedone, e che quindi permetterebbe  alla franchigia casertana di metterlo a referto come Bosman.

Il secondo, Kevin Fletcher, da tempo in orbita Pepsi, ad un passo dalla firma, che dovrebbe arrivare a breve, è retrocesso quest’anno con Teramo, ma lui è stato tra i pochi a salvarsi, e con Stipanovic formerebbe una coppia di lunghi ottimamente assortita.

Per l’ultimo, Alex Righetti, nulla da discutere sulla storia e sul suo passato, sebbene sul suo presente, soprattutto fisico, si pongono molti interrogativi. L’ex Varese, Avellino e Roma ha sicuramente la serie A nelle corde, ma è incerta la sua tenuta nell’arco della stagione. Probabilmente, l’interesse bianconero per l’esterno italiano, nasce per far fronte alla penuria  di tricolori nel roster, con solo Maresca nella quota italiani.

In attesa dei prossimi sviluppi, il mercato bianconero è in continuo fermento, e questo permette di guardare al futuro con maggior fiducia, considerando che la perdita di Di Bella resta un duro colpo al morale dei tifosi, e ciò potrebbe influire sul numero di abbonamenti stampati nei prossimi mesi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy